SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Rea schiaccia tutti anche in Gara 2 della SBK 2015 in Thailandia

Il n° 65 della Kawasaki impone ancora un ritmo insostenibile per tutti e rimane in testa alla classifica generale con 10 punti di vantaggio su Haslam, oggi due volte 2°. Sul terzo gradino del podio sale un altro inglese: Lowes su Suzuki. Bene Torres, 4° davanti a Sykes. Baiocco (8°) è il migliore dei nostri, mentre il mitico Bayliss sfoggia cuore e talento ma chiude 11°

Rea schiaccia tutti anche in gara 2 della sbk 2015 in thailandia

Partenza: ottima partenza per Rea, Haslam secondo davanti a Lowes e a Sykes.

Giro 1/20: Sykes arriva leggermente lungo e rischia il contatto con Haslam. Rea scappa ancora, Davies attacca con successo Haslam e si prende la terza posizione. Lowes comanda gli inseguitori.

Giro 2/20: Rea ha 8 decimi di vantaggio su Lowes. Davies è staccato di 6 decimi dalla Suzuki n° 22. Bayliss, 8°, è in lotta con Salom (7°). Rea: 1’33”817.

Giro 3/20: Haslam prova ad affiancare Davies sul dritto, ma la Ducati frena tardi e rimane davanti. Sykes difende la quinta posizione da Torres. Haslam ne ha di più di Davies e lo passa.

Giro 4/20: Haslam ha messo nel mirino Lowes. Torres è minaccioso su Sykes. Rea è in testa con 1,7 secondi su Lowes.

Giro 5/20: Bayliss è 7° e si tiene alle spalle un bel gruppo di piloti. Davies cade ancora, che peccato. Dal 3° in giù tutti guadagnano una posizione

Giro 6/20: Haslam si è fatto sotto a Lowes. Guintoli è davanti a Bayliss (il francese è partito ultimo per un problema alla frizione ma è autore di una rimonta strepitosa).

Giro 7/20: cade De Puniet, il pilota è ok. Rea mantiene il vantaggio, mentre Haslam rimane alle spalle di Lowes.

Giro 8/20: anche Van Der Mark si è portato davanti a Troy Bayliss, ora in ottava piazza. Haslam passa Lowes e si mette all’inseguimento di Rea.

Giro 9/20: il vantaggio di Rea è intorno ai 2,2 secondi. Haslam ha già allungato su Alex Lowes.

Giro 10/20: tra Sykes e Torres ci sono 1,3 secondi circa. Rea gira in 1’34”1, Haslam è più lento di 7 decimi.

Giro 11/20: dietro è bagarre tra Guintoli e Van Der Mark per la sesta posizione. Bayliss ha perso diverse posizioni: ora è 11°.

Giro 12-13/20: 3,5 i secondi di Rea su Haslam.

Giro 14/20: classifica provvisoria: Rea, Haslam, Lowes, Sykes, Torres, Guintoli, Van Der Mark, Baiocco, Salom, Mercado e Bayliss. Rea doppia Chumjai.

Giro 15-17/20: Le posizioni rimangono invariate, Rea al comando gestisce l’abbondante vantaggio su Haslam.

Giro 18/20: Torres ha recuperato Sykes e potrebbe soffiargli la posizioni in questi ultimi giri.

Giro 19/20: Torres ci prova ma Sykes si difende bene. In percorrenza Torres ne ha di più. Torres esce meglio e in staccata è 4° davanti a Sykes.

ULTIMO GIRO: Rea affronta gli ultimi chilometri prima della bandiera a scacchi. Rea si guarda dietro e taglia il traguardo in monoruota. A 4,9 secondi transita Haslam e poi Lowes. L'ultima emozione della gara è la lotta in casa Hoinda tra Guintoli e VD Mark, con l'olandese che passa il francese di forza all'ultima curva. Ma il sorpasso è avvenuto "fuori linea" e Michael viene arretrato di una posizione per regolamento.

 

Dopo la vittoria in Gara1, Jonathan Rea riesce a replicarsi anche in Gara2. Leon Haslam ci ha provato, ma ha dovuto accontentarsi della seconda posizione per entrambe le manche. Molto bravo Alex Lowes: dopo  la caduta in Gara1, questa volta il pilota inglese della Suzuki è riuscito a chiudere in terza posizione. Jordi Torres si riconferma 4°, mentre Sykes (5°) non è ancora al top. Con l’ottava posizione, Matteo Baiocco è il migliore dei nostri (purtroppo Canepa non è riuscito a partire a causa di un problema tecnico), mentre Bayliss chiude 11°: grande cuore, grande talento, affiatamento con la moto che migliora, ma servono anche allenamento e prove. Lo rivedremo ancora? Sinceramente speriamo di sì, anche se ormai abbiamo capito che non ci si può aspettare poi molto di vederlo ancora ai piani alti della classifica. Però è già un gran gusto così. 

Il prossimo appuntamento con il mondiale Superbike è il 12 aprile, Spagna al MotorLand Aragon di Alcaniz.

 

Mondiale superbike 2015, thailandia – classifica gara2

Pos.

Pilota

Moto

Distacco

Giro veloce

1

REA Jonathan

Kawasaki ZX-10R

LEAD

1'36.317

2

HASLAM Leon

Aprilia RSV4 RF

+4.946

1'35.963

3

LOWES Alex

Suzuki GSX-R1000

+8.701

1'36.266

4

TORRES Jordi

Aprilia RSV4 RF

+10.628

1'34.926

5

SYKES Tom

Kawasaki ZX-10R

+14.326

1'37.492

6

GUINTOLI Sylvain

Honda CBR1000RR SP

+21.246

1'36.492

7

VD MARK Michael

Honda CBR1000RR SP

+21.060

1'36.222

8

BAIOCCO Matteo

Ducati Panigale R

+23.868

1'35.770

9

SALOM David

Kawasaki ZX-10R

+25.744

1'36.211

10

MERCADO Leandro

Ducati Panigale R

+29.692

1'36.424

11

BAYLISS Troy

Ducati Panigale R

+34.533

1'37.339

12

TEROL Nicolas

Ducati Panigale R

+38.323

1'36.599

13

BARRIER Sylvain

BMW S1000 RR

+45.834

1'37.391

14

RAMOS Román

Kawasaki ZX-10R

+45.955

1'37.295

15

DAVIES Chaz

Ducati Panigale R

+60.898

1'34.926

 

Mondiale superbike 2015 – classifica generale

Pos

Pilota

Moto

Punti

1.

J. REA

KAWASAKI

95

2.

L. HASLAM

APRILIA

85

3.

T. SYKES

KAWASAKI

50

4.

S. GUINTOLI

HONDA

41

5.

J. TORRES

APRILIA

39

6.

C. DAVIES

DUCATI

38

7.

A. LOWES

SUZUKI

32

8.

M. BAIOCCO

DUCATI

30

9.

N. TEROL

DUCATI

26

10.

L. MERCADO

DUCATI

21

11.

M. VD MARK

HONDA

20

12.

D. SALOM

KAWASAKI

15

13.

T. BAYLISS

DUCATI

15

14.

L. CAMIER

MV AGUSTA

14

15.

R. DE PUNIET

SUZUKI

12

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA