SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

SBK Qatar: Guintoli vince Gara1, Baz 2° non fa passare Sykes

Il francese dell'Aprilia conquista punti importanti e si porta a soli 3 punti da Tom Sykes (3°). Loris Baz decide di non ascoltare gli ordini del box Kawasaki e taglia il traguardo in seconda posizione davanti al compagno di squadra in lotta per il titolo. Giugliano e la sua Ducati chiudono in quinta posizione

Sbk qatar: guintoli vince gara1, baz 2° non fa passare sykes

Partenza: Giugliano parte bene ma Sykes è rapido a prendersi la prima posizione. 2° Rea, davanti a Guintoli.

Giro 1/17: Baz sorpassa all’esterno Guintoli. Giugliano ha perso qualche posizione alla prima staccata. Rea infila Sykes all’ultima curva.

Giro 2/17: Baz stacca forte alla prima curva e conquista la testa della corsa. Sykes è 3°, Guintoli 4°. Best lap di Baz: 1’58”096 (quasi 1 secondo più veloce del record della pista che apparteneva a Spies, 2009).

Giro 3/17: Baz sta allungando su Rea. Guintoli prova l’attacco su Sykes, ma l’inglese chiude la porta. Davies e Giugliano sono molto vicini a Guintoli.

Giro 4/17: Cade Cudlin. Anche Melandri è lì con le due Ducati ufficiali. Giugliano sta preparando l’attacco su Davies.

Giro 5/17: Guintoli sfrutta il motore della sua Aprilia e svernicia Sykes sul dritto. C’è un gruppetto di 5 piloti in lotta per la terza posizione.

Giro 6/17: Baz mantiene il distacco su Rea. Giugliano prova il sorpasso su Davies, ma l’inglese ribatte e si riprende la quinta posizione.

Giro 7/17: Melandri attacca Giugliano e gli soffia la sesta posizione. Rea e Guintoli hanno recuperato diversi metri a Baz.

Giro 8/17: Baz, Rea e Guintoli sono il trio di testa, mentre più staccato Sykes guida il quartetto composto da Davies, Melandri e Giugliano.

Giro 9/17: Guintoli frena forte in fondo al rettilineo e passa in seconda posizione.

Giro 10/17: Sykes ha qualche metro su Davies. Melandri prova l’attacco su Davies ma arriva leggermente lungo. Sykes si è fatto sotto a Rea. Giugliano si fa minaccioso su Melandri.

Giro 11/17: Melandri ripassa Davies, ma questa volta Marco riesce a mantenere la quinta posizione. Guintoli si sta avvicinando alla Kawasaki di Baz.

Giro 12/17: Bagarre tra Davies e Giugliano. Si è formato un buco tra Guintoli e Rea.

Giro 13/17: Anche Melandri si è fatto sotto a Sykes. Melandri entra aggressivo su Sykes rischiando il contatto con il numero 1 della Kawasaki.

Giro 14/17: Guintoli passa Baz sul dritto. Melandri scavalca anche Rea e salta in terza posizione. Rea vuole riprendersi la posizione su Melandri. Rea infila Marco alla penultima curva.

Giro 15/17: È lotta per il podio: Sykes sorpassa Melandri. Anche Giugliano si è avvicianto al trio. Guintoli ha allungato su Baz. Melandri sta perdendo terreno da Sykes.

Giro 16/17: Sykes sorpassa Rea sul rettilineo iniziale e sale sul podio virtuale. Il Team Kawasaki segnala a Baz di far passare Sykes.

ULTIMO GIRO: Mega bagarre tra Elias, Melandri, Giugliano e Davies. Baz abbassa il ritmo per farsi riprendere da Sykes. Rea è arrivato leggermente lungo e ha perso metri di Sykes. Guintoli vince Gara1, mentre Baz taglia il traguardo in seconda posizione davanti al compagno di squadra in lotta per il mondiale.

 

Il francese dell’Aprilia continua a crederci e conquista Gara1 della Superbike in Qatar, portandosi a quota meno 3 dalla vetta della classifica e regalando il titolo costruttori alla Casa di Noale (26 podi quest'anno di cui 10 vittorie). Lo aiuta il connazionale della Kawasaki: come ha fatto Melandri a Magny-Cours, Baz non ha ascoltato gli ordini di scuderia e non ha ceduto la posizione a Sykes. “Io sono buono con le persone che sono buone con me”, queste le parole del giovane francese, che confermano le sospette tensioni in casa Kawasaki. Si prospetta una Gara2 show: chi vince la gara, vince il titolo (qui gli orari TV)! Complimenti a David Salom, che si è laureato campione del mondo della classe Superbike EVO.

 

MONDIALE SBK 2014, QATAR – CLASSIFICA GARA1

Pos

Pilota

Moto

Miglior giro

Distacchi

1

S. GUINTOLI

Aprilia RSV4 Factory

1'58.388

 

2

L. BAZ

Kawasaki ZX-10R

1'58.096

2.650

3

T. SYKES

Kawasaki ZX-10R

1'58.565

3.955

4

J. REA

Honda CBR1000RR

1'58.655

4.805

5

D. GIUGLIANO

Ducati 1199 Panigale R

1'58.206

7.861

6

T. ELIAS

Aprilia RSV4 Factory

1'58.824

8.192

7

C. DAVIES

Ducati 1199 Panigale R

1'58.567

8.991

8

M. MELANDRI

Aprilia RSV4 Factory

1'58.626

10.512

9

E. LAVERTY

Suzuki GSX-R1000

1'59.356

15.978

10

A. LOWES

Suzuki GSX-R1000

1'59.084

21.456

11

L. HASLAM

Honda CBR1000RR

1'59.087

25.977

12

N. CANEPA

Ducati 1199 Panigale R EVO

1'59.675

29.085

13

D. SALOM

Kawasaki ZX-10R EVO

1'59.918

29.096

14

S. BARRIER

BMW S1000 RR EVO

2'00.760

39.270

15

B. STARING

Kawasaki ZX-10R EVO

2'00.768

43.360

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA