SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

SBK Portimão: Rea beffa tutti in Q1

Sul tortuoso saliscendi portoghese, Jonathan Rea si porta davanti a tutti negli ultimi minuti di qualifica, beffando Eugene Laverty e Tom Sykes. Distacchi contenuti con 11 piloti in un secondo. Ducati ancora poco efficaci ma in recupero

Sbk portimão: rea beffa tutti in q1

Dopo la tappa inglese a Donington, la Superbike riparte dal Portogallo sul circuito di Portimão. Un tracciato tecnico e impegnativo per i piloti ma spettacolare per il pubblico, grazie ai suoi numerosi saliscendi. Siamo solo agli inizi di un weekend pieno di gare (cliccate qui per gli orari TV) ma tenete bene gli occhi aperti sui protagonisti delle qualifiche. Gli appunti che prenderete vi serviranno per giocare a FantaMOTOCICLISMO. Un gioco che consiste nell’ indovinare i primi 5 di ogni gara della SBK, guadagnando punti che trasformeranno il migliore dei partecipanti, a fine stagione, in tester di Motociclismo per un giorno. Per conoscere il regolamento e partecipare cliccate sul pulsante arancione.



Il clima della regione dell’Algarve accoglie i piloti con poco sole e molte nuvole, fermando la colonnina del termometro intorno ai 19°. La pioggia però non si fa vedere e, con la pista già gommata dalla sessione di prove libere della mattina, i piloti scendono in pista per i 45 minuti di qualifica. Una sessione che è dominata quasi interamente da Eugene Laverty. Il pilota irlandese sembra subito efficace, portandosi davanti a tutti con un buon 1’43”603 stampato ad inizio turno. Dietro di lui, Tom Sykes, il più veloce delle libere 1, attende il momento giusto per fare la sua mossa.

LA ZAMPATA DI REA
Laverty non ha però fatto i conti con un Jonathan Rea davvero agguerrito. A soli sei minuti dal termine, l’inglese passa in testa, consolidando il suo primato nell’ultimo giro. Il suo best lap di 1’43”551 gli vale la prima piazza, proprio davanti a Laverty, staccato solo di 52 millesimi e Sykes, che di millesimi ne paga 97. Sylvain Guintoli, quarto, si mette davanti a Davide Giugliano e a Marco Melandri. Il ravennate comincia il turno con un buon passo ma cede nel corso della sessione, così come accaduto nelle libere. Distacchi contenuti in un secondo fino alla undicesima posizione, occupata da Ayrton Badovini. Il suo compagno di squadra, Carlos Checa, è ottavo a quasi sette decimi dalla vetta, migliorando comunque la sua prestazione rispetto all'undicesimo posto delle libere.

Appuntamento a domani con la Superpole (cliccate qui per tutti gli orari)

Mondiale SBK 2013 Portimão: Qualifiche 1
1. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'43.551

2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'43.603

3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'43.648

4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'43.934

5. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1'44.017

6. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'44.026

7. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1'44.245

8. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'44.246

9. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'44.278

10. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'44.496

11. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1'44.550

12. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'44.593

13. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1'45.075

14. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1'45.827

15. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'46.269

16. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1'46.469

17. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'47.322

18. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 1'47.844

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA