02 November 2013

SBK: Melandri in Aprilia, Laverty in Suzuki (e poi in MotoGP)

Manca la notizia ufficiale, ma sembra che Eugene Laverty e il team Fixi Crescent Suzuki siano giunti ad un accordo per il 2014 (nel 2015 l'irlandese passa in MotoGP). Intanto Marco Melandri, che sostituisce Eugene, è ufficialmente pilota Aprilia

Sbk: melandri in aprilia, laverty in suzuki (e poi in motogp)

Era dai primi test pre-stagionali di Ottobre che aspettavamo di sapere quale sella sarebbe stata riservata a Eugene Laverty, che dopo un’ottima stagione sulla RSV4 ha lasciato il suo posto a Marco Melandri, ormai diventato pilota Aprilia a tutti gli effetti. Le alternative sembravano essere una RSV4 privata, ma seguita da Noale, oppure una Suzuki. Non sono bastate le offerte di Aprilia, però, che ha proposto a Laverty una moto privata con trattamento speciale o un posto in MotoGP con una delle nuove Open. Girava anche la voce di una Ducati prototipo, ma Eugene ha scelto diversamente.

 

ASPETTATIVA MOTOGP

Sempre di MotoGP si parla, però. In questi giorni, infatti, sta per essere ufficializzata la notizia che darebbe Eugene Laverty nel 2014 sulla GSX-R del Fixi Crescent Suzuki. Resta aperta, inoltre, una porta per approdare nel Motomondiale l’anno successivo, quando Suzuki rientrerà in MotoGP. Laverty affiancherà nella prossima stagione Alex Lowes, che ha guidato la Suzuki del team Fixi a Jerez, durante i test del 30 e 31 Ottobre. L’altro pilota Suzuki visto in Spagna, Leon Camier, dovrà invece trovare un’altra sistemazione per la prossima stagione. Magari proprio un'Aprilia privata.

 

ORMAI UFFICIALE

Nel frattempo, ottobre è finito e, di conseguenza, il contratto di Melandri e BMW è scaduto. Marco ha confermato il suo passaggio nei box di Noale con un Tweet abbastanza chiaro: “Aprilia Rsv 4”. Il ravennate, comunque, è già salito in sella alla sua nuova moto, nel corso dei primi test a Jerez; la RSV4, però, era priva dei loghi del Marchio a causa dei vincoli contrattuali, allora ancora validi. Pronto a dare il massimo nel 2014, Melandri ha commentato così la notizia ufficiale del suo passaggio ad Aprilia: "Ritornare alla guida del marchio che mi laureò Campione del Mondo è - prima di ogni altra considerazione - una fortissima emozione.  Ne parlo da un punto di vista umano e personale, sono così tanti i ricordi che mi legano ad Aprilia, e sono ricordi di vittorie. In tutti questi anni Aprilia ha dimostrato il suo valore nelle corse vincendo gare e titoli mondiali a ripetizione, dunque sono sicuro che troverò un ambiente sempre pronto a gareggiare per vincere. Dal punto di vista tecnico, ho una gran voglia di pilotare in gara la RSV4, moto con cui ho tante volte battagliato in pista. Sono certo che io e lei potremo piacerci a vicenda. E poi penso che sia il massimo, per un pilota italiano, guidare una moto italiana e con questa andare a caccia del più alto alloro mondiale. Seguiteci, sarà una stagione da brividi e ci sarà da divertirsi".

 

Romano Albesiano, Responsabile Aprilia Racing

"Marco è un pilota che conosciamo molto bene, ha già fatto parte della famiglia Aprilia, conquistando con il nostro marchio uno splendido mondiale. Le sue qualità non hanno certo bisogno di conferme, ha dimostrato di poter lottare per il titolo fin dalle prime gare in un Campionato per lui nuovo. Sono certo che potrà fare bene in sella alla nostra RSV4, una moto che a parere mio si adatta bene allo stile di guida di Marco. Con l'ingaggio di Melandri, e la conferma di Sylvain Guintoli dopo la eccellente stagione 2013, si conferma il nostro impegno nel Mondiale Superbike, con l'intento di arricchire il palmarès Aprilia. Voglio anche ringraziare Eugene Laverty che, sulla nostra RSV4, ha disputato un Mondiale fantastico, e augurargli ogni successo per il futuro".

 

Marco, entusiasta della nuova avventura, ha anche pubblicato sul suo sito Internet un racconto della stagione appena finita e rivelato le sue aspettative per quella che sta arrivando: qui sotto trovate un frammento, riferito ai test di Jerez.

 

“Da oggi inizia ufficialmente la mia nuova avventura con una vecchia conoscenza… Aprilia! Non mi succedeva da tantissimo tempo di essere cosi emozionato alla vigilia di un test… Ho passato tutto il giorno nel Garage di fianco alla Rsv-4 ad ammirarla e studiarla, facendo mille domande a tutti per cercare di capire e conoscerla ancor prima di guidarla (…) Dopo il primo run fortunatamente asciutto una volta tornato al box ho cercato di non traspirare troppe emozioni, ma ero come un bambino quando trova il suo giocattolo (…) ho deciso di andare molto cauto, di fatto gli unici punti che puoi prendere in un test son quelli del Dottore, e quelli proprio non mi piacciono!!! Ricaricate le pile perchè sarà un grande 2014!!! Ora inizierà una bella settimana all’Eicma, poi test ad Aragon e non vedo veramente l’ora".
 

Marco (insieme a noi di Motociclismo) vi aspetta tutti al Salone, dove sarà presente agli stand Nolan, Aprilia, Gaerne, Akrapovic e al Paddock show nella giornata di sabato 9 Novembre. Arrivederci a EICMA!
 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA