06 May 2014

SBK, Ivan Goi wild card ad Imola nella EVO

Il pilota di Casalmaggiore sarà presente al primo round italiano della SBK con una Ducati 1199 Panigale EVO preparata dal team Barni, struttura con cui corre nel CIV Superbike e con la quale ha conquistato un primo ed un secondo posto nel round d'apertura al Mugello. In pista anche Calia e Schiavoni in STK 1000

Sbk, ivan goi wild card ad imola nella evo

I più fanatici della "vecchia" 125 se lo ricorderanno, Ivan Goi. Il pilota italiano, che ha conquistato una vittoria e due podi nella ottavo di litro, ha trascorso gli ultimi sei anni correndo nel Campionato Italiano Velocità, laureandosi campione Stock 1000 nel 2010 con Aprilia e nel 2012 con Ducati. Adesso Ivan è chiamato ad una nuova sfida, ossia quella del Mondiale SBK, precisamente in categoria EVO, proprio con la Ducati Panigale del team Barni Racing. Goi sarà infatti presente nel round di Imola in qualità di wild card, e se manterrà le prestazioni dimostrate durante il round d'apertura del CIV (qui i resoconti di Gara1 e Gara2), non abbiamo dubbi che si regalerà qualche bella soddisfazione.

 

LA CARRIERA: DAL MOTOMONDIALE ALLA SBK

Ivan Goi apre la sua carriera mondiale nel 1996, stesso anno in cui Rossi esordisce nella 125, e totalizza una vittoria (in Austria) e un secondo posto (in Olanda). La sua carriera, abbastanza altalenante, lo vede partecipare nei Gran Prix solamente alla classe 125, senza però mai ottenere il titolo iridato. Tra il 2000 e il 2003 Goi si sposta nella Supersport, con qualche wild card nei mondiali 125 e 600 SSP, senza però riuscire a conquistare risultati di rilievo. La rinascita arriva nel Campionato Italiano Velocità, anno 2006, dove con la Honda CBR1000RR Stock del team Emmebi si classifica terzo a fine stagione. Il triennio 2007-2008-2009 lo vede protagonista di stagioni incolori, mentre nel 2010 arriva finalmente il titolo Stock 1000, in sella alla Aprilia RSV4 del team Ecodem. Il suo secondo titolo nazionale arriverà nel 2012, con la Ducati del team Barni, sempre nella Stock 1000, mentre nel 2013 parteciperà alla SBK italiana, concludendo al 4° posto. Nel 2014 ha aperto la nuova SBK (più simile alla EVO per regolamento) con un primo e un secondo posto e con la prima posizione nel campionato. Adesso vedremo come se la caverà nel circus internazionale, noi tifiamo per lui. Forza Ivan!

 

ALTRE WILD CARD DAL CIV: KEVIN CALIA E DENNI SCHIAVONI IN STOCK 1000

Anche Kevin Calia, pilota portacolori del team Nuova M2 Racing, parteciperà alla SBK internazionale. Il pilota nostrano correrà nella Stock 1000 accanto ai campioni di categoria dopo aver provato le coperture previste da Pirelli per la STK questo weekend proprio ad Imola. Per affrontare il weekend della SBK è stata preparata una nuovissma Aprilia RSV4, con la quale corre anche il CIV SBK. Il suo commento è stato: “Non vedo l’ora di tornare in sella per potermi confrontare anche quest’anno nel mondiale Superstock1000 dove trovero? i migliori piloti impegnati in questa combattutissima categoria. Tutto questo si puo? realizzare grazie al team che crede in me ed alla mia famiglia che mi supporta come sempre. Un ringraziamento particolare va agli sponsor che anche quest’anno hanno deciso di darmi fiducia ed al mio manager Cristian Marocchi che mi sta dando una grossa mano in questa avventura”. 

 

Insieme a lui sempre in STK1000 troveremo Denni Schiavoni (classe '91) di Recanati, al momento impegnato nel CIV Superbike dove gareggia con la BMW S 1000 RR del team 2R Antonellini, occupando la quarta posizione in classifica di campionato: al suo attivo un quarto ed un quinto posto al Mugello. Abbiamo chiesto a Denni come si sente prima della gara e con gran spontaneità ci ha risposto: "Molto spaesato, fino all'anno scorso non mi sarei mai sognato di partecipare ad una gara così importante. Invece con il 1000 ho ottenuto risultati discreti fin qui e così è arrivata anche questa proposta del mio team a cui non ho potuto dire di no... Il livello sarà sicuramente alto, ma non molto di più del CIV. L'obiettivo è la top-10, il sogno è essere nei primi cinque. Qui a Imola ho fatto due gare lo scorso anno e le ho vinte entrambe, è una pista che mi piace molto, anche se è molto impegnativa, in più arrivo da un piccolo infortunio ad una spalla. Sono comunque molto fiducioso".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA