SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

SBK Indonesia: Razgatlioglu fa tripletta a Mandalika, Bautista è Campione

Un weekend importante per la SBK, che sbarca per la prima volta in Indonesia, raggiunge quota 900 gare - con Toprak Razgatlioglu protagonista per tutto il weekend - e Bautista che centra il Titolo Mondiale con Ducati. Rea è sempre sul podio e si conferma come terza potenza del Campionato, mentre Bassani è il miglior pilota Indipendente. Ecco com'è andato il weekend, con risultati e classifica

1/9

1 di 4

Penultimo appuntamento per la WorldSBK che sbarca per la prima volta nel circuito indonesiano di Mandalika. Per questo fine settimana si celebra il 900° Gran Premio disputato nella storia della classe regina delle derivate di serie, mentre per Bautista si tratta del primo vero match point.

Al via della 900esima gara nella storia del WorldSBK alla prima curva al comando c’è Razgatlioglu davanti al compagno di box Andrea Locatelli che si mette alle spalle Jonathan Rea. Il pilota Kawasaki riesce a passare l'italiano al secondo giro mentre Bautista, scattato dalla quinta casella, supera Locatelli e al terzo giro occupa la terza posizione.

Razgatlioglu allunga mentre si fa intensa la lotta tra Rea e Bautista per il secondo posto. Al 13° giro Razgatlioglu perde due secondi per via di un errore in curva 7. Il distacco tra lui e Bautista scende a un secondo ma poi il turco riallunga e vince la sua 30° gara in carriera e il 78° podio nella WSBK. Il turco diventa così il pilota più vincente con la Yamaha in Superbike. Bautista centra il 55° podio, mentre per il nordirlandese quello di Gara 1 è il podio numero 240.

Questi sono i primi sei alla fine di Gara 1 del WorldSBK

1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)

2. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +4.324

3. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +11.855

4. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +19.954

5. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +23.992

6. Xavi Vierge (Team HRC) +27.114

Razgatlioglu scatta dalla pole position ma, a differenza di Gara 1 non riesce ad allungare subito. Al terzo giro è alle spalle di Rea quando il sei volte campione del mondo lo passa in curva 12. Razgatlioglu replica la manovra al settimo giro in curva 10 e si riporta al comando andandosi così a prendere la seconda vittoria del weekend e il successo numero 31 nel WorldSBK. Per Rea si tratta del podio numero 241 nel WorldSBK. Ottimo invece Andrea Locatelli che torna su quel podio che gli mancava dal Round di Olanda: quello del pilota di Selvino è anche il podio numero 400 per l’Italia nella storia del WorldSBK. Locatelli precede il leader della classifica mondiale Alvaro Bautista, mentre quinto posto per Axel Bassani che vince il titolo di miglior pilota Indipendente del 2022 mentre Scott Redding chiuderà la seconda fila di Gara 2.

Questi sono i primi nove alla fine della Tissot Superpole Race del WorldSBK

1 Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)

2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.586

3. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +1.235

4. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +1.906

5. Axel Bassani (Motocorsa Racing) +4.346

6. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) +5.025

7. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +5.686

8. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +6.142

9. Xavi Vierge (Team HRC) +7.183

Bautista arriva a Gara 2 con la possibilità di succedere nell’albo d’oro a Toprak Razgatlioglu, trionfatore nel 2021 con Yamaha e a Jonathan Rea, vincitore nel 2020 con Kawasaki. Razgatlioglu si porta in testa alla gara al sesto giro superando Jonathan Rea in curva 10. Bautista mette nel mirino il secondo posto di Rea, che sorpassa al settimo giro in curva 10. Nelle fasi finali Rea cerca di riportarsi su Bautista e Razgatlioglu. Bautista colma la distanza che lo separa dal turco e il duello si infiamma. Bautista va al comando attaccando in curva 1 ma Razgatlioglu risponde in curva 10. Lo spagnolo firma un gran sorpasso tra curva 14 e la 15 ma Razgatlioglu non ci sta e al 16° giro in curva 10 si riprende la prima posizione per poi allungare.

Dunque, per il turco è la 32esima vittoria in carriera e la 14esima vittoria della stagione mentre per lo spagnolo è il 56° podio nel WorldSBK e il 29° del 2022. Bautista è quindi Campione del Mondo! Per la prima volta nella storia Ducati nella stessa annata vince il Campionato Piloti sia nel WorldSBK che in MotoGP. Rea nel corso della gara deve vedersela anche con Axel Bassani: alla fine il nordirlandese è terzo e si regala così il podio numero 200 con Kawasaki. Per la Casa giapponese questa è la 400^ gara sul podio. Bassani – miglior pilota Indipendente del 2022 - termina quinto al termine di un bel duello con Andrea Locatelli, quarto alla bandiera a scacchi.

Questi sono i primi sei alla fine di Gara 2 del WorldSBK:

1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)

2. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +1.230

3. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +2.825

4. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +7.595

5. Axel Bassani (Motocorsa Racing) +8.205

6. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team) +12.478

  1. ALVARO BAUTISTA 553 DUCATI
  2. TOPRAK RAZGATLIOGLU 487 YAMAHA
  3. JONATHAN REA 450 KAWASAKI
  4. MICHAEL RUBEN RINALDI 279 DUCATI
  5. ANDREA LOCATELLI 245 YAMAHA
  6. ALEX LOWES 234 KAWASAKI
  7. AXEL BASSANI 230 DUCATI
  8. SCOTT REDDING 190 BMW
  9. IKER LECUONA 189 HONDA
  10. XAVI VIERGE 154 HONDA
  11. GARRETT GERLOFF 129 YAMAHA
  12. LORIS BAZ 112 BMW
  13. PHILIPP OETTL 77 DUCATI
  14. LUCAS MAHIAS 56 KAWASAKI
  15. MICHAEL VAN DER MARK 42 BMW
  16. EUGENE LAVERTY 36 BMW
  17. ROBERTO TAMBURINI 36 YAMAHA
  18. LUCA BERNARDI 35 DUCATI
  19. XAVI FORES 29 DUCATI
  20. KOHTA NOZANE 15 YAMAHA
  21. ILLIA MYKHALCHYK 10 BMW
  22. CHRISTOPHE PONSSON 9 YAMAHA
  23. HAFIZH SYAHRIN 9 HONDA
  24. LEON HASLAM 4 KAWASAKI
  25. TARRAN MACKENZIE 3 YAMAHA
  26. PETER HICKMAN 2 BMW
  27. LEANDRO MERCADO 2 HONDA
  28. OLIVER KONIG 1 KAWASAKI
  29. JAKE GAGNE 1 YAMAHA

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA