10 September 2014

SBK e MotoGP: dal 2015 si corre in Cile?

Dopo un incontro tra FIM, Dorna e i responsabili del nuovo Autodromo Internazionale di Codegua, utile per stabilire gli ultimi accorgimenti da effettuare al tracciato per garantire la sicurezza dei piloti, il Cile potrebbe accogliere dal prossimo anno le derivate di serie e dal 2016 il Motomondiale. Le parole dei responsabili

Sbk e motogp: dal 2015 si corre in cile?

Anche il mondo delle gare motociclistiche segue la globalizzazione e si dirige sempre di più verso nuovi Paesi idonei ad ospitare un Gran Premio; anche se, a dirla tutta, non sempre le cose sono andate come i responsabili si sarebbero aspettati. Abbiamo già avuto casi in cui gare segnante sui calendari iniziali non si sono poi potute disputare: forfait causati da problemi economici, politici o di sicurezza. Per ricordarne alcuni basta pensare alla cancellazione del round indiano della SBK dello scorso anno o, casi più recenti, la scomparsa dal calendario del campionato delle derivate di serie di Russia e Sud Africa; nel mondo delle MotoGP invece quest'anno abbiamo dovuto rinunciare alla gara in Brasile. Ora è proprio un'altro paese sudamericano a proporsi per ospitare una gara del mondiale: il Cile.

 

POSSIBILE GIÀ DAL PROSSIMO ANNO

Come riporta il sito spagnolo “Motocuatro", nei giorni scorsi si è tenuto un incontro tra il responsabile della FIM Franco Uncini, il direttore generale di Dorna Sports Javier Alonso e il direttore generale di React Sports Antonio D'Angelo. Lo scopo dell'incontro è stato quello di verificare se il nuovo tracciato dell'Autódromo Internacional de Codegua (AIC) è idoneo ad ospitare Superbike e MotoGP. Raggiunti sul posto dall'architetto del circuito, Juan Pablo Morales, i rappresentanti delle società hanno compiuto un'ispezione tecnica per stabilire le modifiche da effettuare per adattare la pista alle condizioni di sicurezza richieste dai diversi campionati.

Il direttore di Dorna Sports ha dichiarato che il Cile è pronto ad ospitare una competizione a livello mondiale: si parla per la SBK di ottobre 2015 e per la MotoGp di marzo o aprile 2016. Vi terremo informati sugli sviluppi!

 

Antonio D'Angelo, direttore di React Sports, ha così commentato: “Questa è una grande notizia per il paese. Il Cile ha l'opportunità di essere la sede della MotoGP, il campionato di motociclismo più importante del mondo. Siamo molto contenti di aver la possibilità di ospitare un evento a livello mondiale, paragonabile solo alla Formula Uno o a un Mondiale di calcio.”

 

IL CIRCUITO

L'Autódromo Internacional de Codegua (qui la gallery) è situato a 18 km a nordest della città di Rancagua e a 72 km a sud della capitale del Cile, Santiago; nel 2014 il circuito ha ospitato il Campionato Cileno Velocità. Il nuovo tracciato misura 4.6 km ed ha una larghezza di 13 metri (che diventano 16 sul rettilineo principale); presenta 6 curve a destra, 7 a sinistra, una variante e si procede in senso antiorario. Ospita 20 box che occupano uno spazio di 45 mila metri quadrati. La torre di controllo, alta sei piani, permette di controllare l'intero circuito; sono presenti inoltre strutture VIP e sala multimediale. L'autodromo ha un viale di 7 mila metri quadrati, percorsi pedonali intorno alla pista, una galleria sotterranea per arrivare ai box, ristoranti, eliporti, tribune VIP e ampi parcheggi. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA