05 September 2014

SBK e Mediaset ancora insieme fino al 2018

Rinnovo di altri tre anni (la scadenza sarebbe stata nel 2015) del contratto tra Dorna e Mediaset per i diritti televisivi dei massimi campionati per moto derivate di serie. Resta in cabina di commento Guido Meda mentre ancora non si sa chi sarà la spalla tecnica. Gara2 anticipata alle 13

Sbk e mediaset ancora insieme fino al 2018

Mediaset ha deciso di dare ulteriore fiducia al mondiale SBK. Le motivazioni dietro la scelta di questo rinnovo sono da ricercare sicuramente nei numeri degli ascolti, che non sono male, ma anche in un fattore prettamente tecnico, ossia che la SBK è l'ultimo campionato motoristico mondiale famoso che non sia appannaggio di una PayTV.

 

DOBBIAMO STARE VICINI VICINI

Per quanto quest'anno ne siano successe di tutti i colori (soprattutto per quanto riguarda il calendario, partite da questo articolo e andate a ritroso per sapere tutta la vicenda), Mediaset ha deciso che la SBK (con annesse Supersport e classi Stock) non è un campionato da lasciarsi scappare. Al momento, infatti, una gara della SBK fa quasi il doppio degli ascolti di una gara di MotoGP su Sky, il che rende la Superbike un campionato di tutto rispetto. In aggiunta a ciò, con MotoGP e F1 blindate da Sky non esistono altri campionati motoristici internazionali disponibili sulla piazza. Che importanza abbia avuto tutto ciò nella decisione non lo sapremo mai, sta di fatto che Mediaset ha rinnovato il contratto in essere con Dorna fino al 2018. In cabina dovremmo trovare ancora Guido Meda e forse Max Biaggi (manca l'annuncio ufficiale), ma sembra che la questione sia praticamente risolta. Quindi, amanti delle derivate di serie, potete stare tranquilli: i campioni della SBK saranno ancora su Italia 1 e Italia 2 per i prossimi quattro anni.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA