14 April 2013

SBK Aragon: in Gara 2 storica doppietta di Davies e BMW

Giornata storica per la Casa di Monaco e Chaz Davies: la BMW vince tutto, il pilota inglese fa la sua prima doppietta in carriera. Ancora 2° Guintoli, Sykes limita i danni. Laverty out, Giugliano ok. Checa e la Panigale danno appuntamento ad Assen, come Melandri

Sbk aragon: in gara 2 storica doppietta di davies e bmw

La Race 2 da Aragon parte in leggero ritardo a causa di un problema alla Suzuki di Cluzel, il francese è costretto a partire dai box e nella concitazione Baz va in confusione e viene penalizzato. Ma alla fine si parte con un giro in meno e subito c’è il botto: Laverty vola fuori a causa di una brusca perdita di aderenza, cogliendo il secondo zero di giornata. Un colpo durissimo per le ambizioni di campionato del pilota irlandese dell'Aprilia. Mentre Iannuzzo (BMW) rompe il motore mostrando una coreografica nuvola di fumo, il gruppo si sgrana con Davies al comando seguito da Guintoli, Sykes e Melandri. I piloti partono con le medesime scelte di gomme della prima frazione, l'unico ad osare la dura al posteriore è il n°33 della BMW.

 

REA OUT, SYKES SCAVALCA MELANDRI

La gara prosegue senza particolari colpi di scena (finalmente, verrebbe quasi da dire, dopo le “sorprese” di Gara 1 e della Supersport). Johnny Rea è costretto a riportare la sua CBR1000RR ai box, vittima di un problema tecnico mentre davanti Tom Sykes supera Melandri e si porta in terza posizione. Intanto Davies è leader solitario con 2,4 secondi di vantaggio sugli inseguitori.

 

DAVIES: PRIMA DOPPIETTA IN CARRIERA

Il pilota BMW ormai deve solamente portare la sua S1000RR sotto l'ultima bandiera a scacchi di giornata per ottenere la prima storia doppietta della sua carriera e salire al secondo posto in classifica generale dietro Guintoli. Il francese è 2° (per la seconda volta) in gara a poco oltre 5 secondi dal leader ma primo in classifica generale. Uno scontento Sykes (che ai piedi del podio guarda la gomma posteriore e si lascia andare ad un evidente gesto di stizza...) chiude il podio. Zero pesantissimo per Laverty che perde punti preziosi.

 

APPUNTAMENTO AD ASSEN TRA DUE SETTIMANE

Mentre le derivate spengono i motori qui al Motorland, sta per arrivare il prossimo round di Assen, in programma tra due settimane in Olanda. Nella terra degli Orange piloti e team che hanno faticato ad Aragon cercheranno il riscatto, Ducati in primis, anche se Checa è riuscito in entrambe le gare ad entrare in top 10, cosa che in prova non era stata possibile.

 

ARAGON – SBK: CLASSIFICA GARA 2

1. Chaz Davies 37'52.691BMW S1000 RR(BMW Motorrad GoldBet SBK)

2. Sylvain Guintoli 37'57.726Aprilia RSV4 Factory(Aprilia Racing Team)

3. Tom Sykes 38'00.368Kawasaki ZX-10R(Kawasaki Racing Team)

4.  Davide Giugliano 38'05.240 Aprilia RSV4 Factory (Althea Racing)

5. Marco Melandri 38'12.457BMW S1000 RR(BMW Motorrad GoldBet SBK)

6.  Loris Baz 38'16.546 Kawasaki ZX-10R (Kawasaki Racing Team)

7.  Jules Cluze l38'19.617 Suzuki GSX-R1000 (Fixi Crescent Suzuki)

8.  Carlos Checa 38'24.284 Ducati 1199 Panigale R (Team Ducati Alstare)

9.  Leon Haslam 38'27.999 Honda CBR1000RR (Pata Honda World Superbike)

10.  Ayrton Badovini 38'37.188 Ducati 1199 Panigale R (Team Ducati Alstare)

11.  Michel Fabrizio 38'45.762 Aprilia RSV4 Factory (Red Devils Roma)

12.  Max Neukirchner 38'47.914 Ducati 1199 Panigale R (MR-Racing)

13.  Alexander Lundh 39'25.686 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

14. Ivan Clementi 39'34.670BMW S1000 RR(HTM Racing)

15.  Jonathan Rea 38'46.723 Honda CBR1000RR (Pata Honda World Superbike)

 

 

WSBK 2013 – CLASSIFICA GENERALE

1.  Sylvain Guintoli 85 (Aprilia)

2.  Chaz Davies 63 (BMW)

3.  Eugene Laverty 45 (Aprilia)

4.  Marco Melandri 43 (BMW)

5.  Michel Fabrizio 42 (Aprilia)

6.  Tom Sykes 38 (Kawasaki)

7.  Jules Cluzel 33 (Suzuki)

8.  Loris Baz 31 (Kawasaki)

9.  Jonathan Rea 30 (Honda)

10.  Leon Haslam 29 (Honda)

11.  Davide Giugliano 23 (Aprilia)

12.  Max Neukirchner 20 (Ducati)

13.  Carlos Checa 17 (Ducati)

14.  Leon Camier 14 (Suzuki)

15.  Ayrton Badovini 12 (Ducati)

16.  Ivan Clementi 9 (BMW)

18.  Federico Sandi 6 (Kawasaki)

21.  Vittorio Iannuzzo 2 (BMW)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA