SBK: a Magny-Cours Michel Fabrizio approfitta del bagnato

Una pista in condizioni intermedie condiziona il primo turno di libere del round francese della SBK. Alla fine il tracciato migliora e i tempi scendono. Davanti a tutti la Honda del pilota romano, unico sotto 1’43. Ma i "tempi" veri devono ancora arrivare

Sbk: a magny-cours michel fabrizio approfitta del bagnato

Si capisce subito che sarà una sessione transitoria in attesa che la pista si asciughi del tutto dopo le piogge notturne. Le FP1 vengono date “wet” e si comincia a girare, chiaramente su tempi altissimi. Il primo a far segnare un best lap è Vincent Philippe, che corre con la Suzuki al posto dell’infortunato Camier (a proposito, cliccate qui per vedere in video come procede la guarigione del pilota britannico dopo la frattura plurima al piede destro: attenzione, immagini che per qualcuno potrebbero risultare forti). Il francese, campione del Mondo endurance, fa segnare 1’54”805, ma si migliora giro dopo giro fino ad arrivare a 1’50”0. Il suo progresso continua, ma ormai tutti hanno preso confidenza con la pista e comincia la danza: Salom, Badovini, Haslam, Fabrizio e Cluzel tolgono secondi su secondi, fino a fermare i cronometri sul 1’47”802 (Fabrizio). Le fasi finali sono una bella lotta, con Guintoli che dà un colpo di reni dopo un turno di attesa e stampa 1’43”693, immediatamente battuto dal 1’42”938 di Fabrizio. Per il romano è una prima soddisfazione dopo essere passato alla Honda, ma soddisfazione a cui va data la giusta importanza, dato che i migliori tempi a Magny-Cours sono ancora parecchio lontani: il miglior tempo sul giro in gara è ancora quel 1’388”619 fatto da Haga nel 2009, mente il best lap assoluto è di Sykes, con 1’36”950 fatto l’anno scorso.

 

Aspettiamo quindi i responsi più veritieri delle prossime prove e qualifiche (qui gli orari TV) e vi invitiamo come sempre a partecipare a FantaMOTOCICLISMO, il nostro gioco che vi permette di diventare tester di Motociclismo per un giorno. Cliccate sul pulsante arancione.


 

MONDIALE SBK 2013 MAGNY-COURS: PROVE LIBERE 1

1.  Michel Fabrizio 1'42.938 Honda CBR1000RR (Pata Honda World Superbike)

2. Sylvain Guintoli 1'43.693Aprilia RSV4 Factory(Aprilia Racing Team)

3. Chaz Davies 1'43.842BMW S1000 RR(BMW Motorrad GoldBet SBK)

4.  Ayrton Badovini 1'43.896 Ducati 1199 Panigale (Team Ducati Alstare)

5.  Jules Cluzel 1'43.959 Suzuki GSX-R1000 (Fixi Crescent Suzuki)

6.  Leon Haslam 1'44.063 Honda CBR1000RR (Pata Honda World Superbike)

7.  Vincent Philippe 1'44.201 Suzuki GSX-R1000 (Fixi Crescent Suzuki)

8.  Michele Pirro 1'44.300 Ducati 1199 Panigale (Team Ducati Alstare)

9.  Eugene Laverty 1'44.943 Aprilia RSV4 Factory (Aprilia Racing Team)

10.  Davide Giugliano 1'45.797 Aprilia RSV4 Factory (Althea Racing)

11. Toni Elias 1'46.256Aprilia RSV4 Factory(Red Devils Roma)

12.  Mark Aitchison 1'47.224 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

13.  David Salom 1'47.467 Kawasaki ZX-10R (Kawasaki Racing Team)

14.  Lorenzo Lanzi 1'47.988 Ducati 1098R (Mesaroli Transports A.S.)

15.  Tom Sykes 1'48.393 Kawasaki ZX-10R (Kawasaki Racing Team)

16.  Fabrizio Lai 1'49.054 Ducati 1199 (MR-Racing)

17.  Vittorio Iannuzzo 1'51.841 BMW S1000 RR (Grillini Dentalmatic SBK)

18. Marco Melandri 1'53.012BMW S1000 RR(BMW Motorrad GoldBet SBK)

19.  Federico Sandi 2'03.128 Kawasaki ZX-10R (Team Pedercini)

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA