Al top le Kawasaki, Ducati a fuoco

Mondiale SBK 2016, risultati delle prove libere 1 e 2 a Donington. La classifica del venerdì vede al vertice le Kawasaki di Sykes e Rea. Inconveniente tecnico in FP2 per la Ducati di Davies, con esito spettacolare. Bene Giugliano, Lowes, Camier e Savadori. Honda in ritardo. Ecco chi va direttamente in Superpole 2

I primi verdetti di donington

Con le sessioni di prove libere del venerdì parte il round inglese del Mondiale SBK 2016 e, come sempre , le FP1 e FP2 servono a definire quali sono i piloti ad accedere direttamente alla Superpole 2 (ecco gli orari per seguire prove e gare in TV, e non dimenticate di giocare a FantaMOTOCICLISMO, in palio c’è la possibilità di diventare tester di Motociclismo per un giorno). Ecco la classifica combinata del venerdì, comandata dalle Kawasaki di Sykes e Rea, separati da soli 39 millesimi.

compagni di squadra a caccia del record

Il cronologico di Tom Sykes e Jonathan Rea racconta di due Ninja che vanno come missili e di due piloti che se la giocano al millesimo, con Rea che ricuce in FP2 il distacco di oltre due decimi che Sykes era riuscito ad accumulare in FP1. Con tempi di 1’27”927 per Tom e 1’27”966 per Jonathan, le Kawasaki sono di fatto già arrivate a “tiro” dei record della pista di Donington, entrambi appartenenti a Sykes ed ottenuti lo scorso anno: 1’27”640 in gara e 1027”071 in prova.

Giugliano unico “non brit” in top 6

Dietro le Verdone si piazza Giugliano, autore di buoni giri sia in FP1 che in FP2. La Ducati del romano è più in palla sul tracciato britannico di quella di Chaz Davies, che la mattina si “becca” quasi un secondo da Sykes e nel pomeriggio è addirittura vittima di un guasto tecnico dall’esito spettacolare, con la Panigale che prende fuoco e Chaz che riesce a portarlla fuori pista e poi si lancia giù dalla sela: sessione ovviamente interrotta con la bandiera rossa (come la FP1, fermata per la caduta di Lussiana). Ripristinate le ottimali condizioni di sicurezza, nelle libere 2 si segnalano le belle prestazioni di Lowes (4°) e Camier (5°). Il primo è evidentemente fisicamente a posto (e la commissione medica lo giudica chiaramente “fit” per proseguire il weekend della SBK), il secondo si trova a proprio agio sulla pista di casa e regala alla MV Agusta l’ennesimo risultato positivo. È chiaro che conta la gara, ma la F4 è in fase di netto miglioramento, anche se nella combinata del venerdì è preceduta dalla Ducati di Davies (13° in FP2, 4° in FP1), che sfrutta il crono della mattina per ovviare al problema della FP2. Savadori, Torres, la wild card Yamaha Beaubier e Abraham completano la schiera dei piloti che accedono direttamente alla Superpole 2. Tra coloro che dovranno invece giocarsi nella Superpole 1 gli ultimi due posti disponibili, ci sono le due Honda,di Hyden (11° nella combinata dopo l’8° posto delle FP1 e il 10 delle FP2) e VD Mark (15°), nonché la BMW di Reiterberger. Immediatamente alle spalle del tedesco si classifica Scassa, seguito da De Angelis. Di seguito le classifiche separate delle due sessioni di libere del venerdì.

WSBK 2016, Donington: classifica Prove Libere 1

WSBK 2016, Donington: classifica Prove Libere 2

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA