Perché i piloti britannici dominano la SBK 2015?

In Australia e Thailandia i piloti del Regno Unito hanno monopolizzato i podi di tutte le manche disputate. La classifica generale vede tre britannici in testa (Rea, Haslam, Sykes), addirittura sono in 5 nei primi 7 posti. Perché questo dominio? Ditecelo attraverso il nostro sondaggio

Perché i piloti britannici dominano la sbk 2015?

SBK 2015, Round 1: a Phillip Island Jonathan Rea vince Gara 1, Leon Haslam Gara 2; gli stessi piloti si classificano al 2° posto quando non vincono e insieme a loro sul podio c’è il ducatista Chaz Davies. Round 2, Thailandia (qui le foto): Rea due volte 1°, Haslam due volte 2°, Sykes 3° in Gara 1, Lowes 3° in Gara 2. Insomma, giù dal podio si parlerà anche spagnolo, olandese, francese, italiano, ma le posizioni che contano sono in mano stabilmente ai britannici. E anche a livello mediatico, l’evento catalizzante è stato il ritorno di Bayliss che, a 46 anni e dopo 7 anni di inattività, ha sostituito per due gare l’infortunato Giugliano, si è divertito e ora ha annunciato che se ne torna (quasi) soddisfatto dalla famiglia. Il tutto nell’adorazione dei fans.

 

Le gare parlano inglese, lo show pure… Ma limitiamoci all’aspetto sportivo: il dominio britannico è evidente. Secondo voi questa prova di forza a cosa è dovuta? Dite la vostra nel nostro sondaggio: cliccate qui per partecipare.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA