SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

SBK, team JR: nessuna (buona) notizia. Badovini ed Elias a piedi?

Il team capitanato da Troy Corser e iscritto al Mondiale 2015 con le BMW S 1000 RR, dopo aver dichiarato che le difficoltà finanziarie che hanno impedito di correre in Australia fossero puramente burocratiche, è svanito nel nulla... Toni Elias e Ayrton Badovini temono per il loro debutto in Thailandia

Sbk, team jr: nessuna (buona) notizia. badovini ed elias a piedi?

Non sembra avere termine, la storia del Team JR, di proprietà di Joselyn Robinson e capitanato dal leggendario Troy Corser. Dopo l'annuncio della fondazione della squadra, con licenza della Repubblica Dominicana (potete leggerne qui), ci sono state alcune difficoltà tecniche per lo sblocco dei fondi e i piloti, pur iscritti al Mondiale con garanzia Dorna, hanno dovuto rinunciare alla prima gara dell'anno, rimandando il debutto in Thailandia. Solo che...

 

...non se ne vede traccia!

Il team sembra praticamente svanito nel nulla. Nessun comunicato, nessuna spiegazione, nessuna garanzia di partecipazione al secondo round del Mondiale SBK, il che è un peccato principalmente perché la cosa getta ombre su un campionato iniziato veramente alla grande (in particolar modo per Jonathan Rea e Leon Haslam). Voci interne alla BMW parlano di contratti non rispettati e di bonifici mai arrivati, e visto che il team JR aveva prenotato quattro moto, preso in affitto parte del reparto corse di Rosenheim e visto che c'era anche l'hospitality del vecchio team ufficiale della Casa tedesca, si parla di cifre molto importanti. Nel contempo, alcune persone vicine ad Elias confermano che la direzione del team è divenuta irraggiungibile e che adesso lo spagnolo (e di conseguenza anche il nostro Ayrton Badovini) sono a piedi. Notare che il biellese già era stato coinvolto nella disavventura mondiale del team Alstare Bimota, con ottimi risultati ma niente punti a piedi per mancata omologazione della moto... Trovare una sella in questo periodo dell'anno sarà dura, ma sarebbe un vero peccato lasciare due piloti navigati come Elias e Badovini senza mezzo per il 2015. E se MV Agusta schierasse una seconda moto in SBK?

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA