SBK 2014 Phillip Island: bandiera rossa, Gara2 a Guintoli

Uno sfortunato Laverty in lotta per la vittoria rompe il motore della sua Suzuki, spargendo olio in pista. La gara viene interrotta e la vittoria viene assegnata a Sylvain Guintoli e la sua Aprilia. Sul podio anche un agguerrito Loris Baz (2°) e Tom Sykes (3°). Melandri chiude ottavo a causa di un errore, miglior italiano è il ducatista Giugliano, quarto

Sbk 2014 phillip island: bandiera rossa, gara2 a guintoli

PARTENZA: Gira per primo Marco Melandri, alle sue spalle Giugliano e Guintoli

Giro 1/22: Guintoli si prende la seconda posizione alla staccata del tornantino e si mette dietro a Melandri. Baz sorpassa Rea e conquista la quarta posizione. Laverty è sesto

Giro 2/22: Giugliano scivola in sesta posizione mentre Laverty risale. Scatenato Baz, in seconda posizione alle spalle di Guintoli. Melandri è terzo seguito da Rea. Sykes indietro: 9°

Giro 3/22: Laverty conquista una nuova posizione, questa volta ai danni di Giugliano. Laverty prova ad attaccare anche Rea. Lowes è il più veloce in pista: 1’30”598, in 15esima posizione

Giro 4/22: Il gruppo dei primi nove piloti è molto compatto: Melandri viene sorpassato da due piloti, prima da Rea e poi da Laverty. Sykes chiude il gruppetto di testa

Giro 5/22: Anche Giugliano è alle prese con Melandri. Intanto Davies si è attaccato al gruppone di testa. Giugliano riesce a sorpassare Marco Melandri alla staccata dello scollinamento

Giro 6/22: Lowes è decimo, ma è sempre più veloce dei primi. Guintoli continua a comandare la corsa, seguito da Baz e Laverty, che nel frattempo ha rubato la terza posizione a Rea

Giro 7/22: Loris Baz prova l’attacco su Guintoli e va a segno, ora è il francese della Kawasaki a dirigere la gara. Baz sta tentando la fuga, ma Laverty, che ha sorpassato Guintoli, non lo molla. Parte la bagarre tra Rea e Guintoli

Giro 8/22: Laverty non perde tempo e sorpassa in modo deciso Baz. Melandri sbaglia al tornantino e finisce nella via di fuga asfaltata: il ravennate ha perso tempo e posizioni: è slittato in 14esima posizione

Giro 9/22: Davies è in lotta con Rea, i due si giocano la quarta posizione. Laverty, Baz e Guintoli hanno alzato il ritmo e hanno un vantaggio di 1,6 secondi sugli inseguitori.

Giro 10/22: Sykes approfitta dei sorpassi e controsorpassi tra Rea e Davies per conquistare la quarta piazza. Guintoli vuole prendersi la seconda posizione ma Baz si difende molto bene

Giro 11/22: Sykes e Giugliano sono all’inseguimento del trio di testa. Laverty ha un vantaggio di 4 decimi su Baz

Giro 12/22: Guintoli rimane in scia e sorpassa Baz alla fine del rettilineo. Sykes e Giugliano si avvicinano. Melandri è risalito in nona posizione

Giro 13/22: Guintoli esce fortissimo dall’ultima curva e prima della fine del rettilineo è in testa alla corsa. Salom è ancora il miglior delle EVO (11esimo) ed è seguito da Canepa

Giro 14-15/22: Sykes si è agganciato al gruppo di testa, Giugliano invece è a un secondo. Laverty e Baz si scambiano posizione, ma l’irlandese riesce a rimanere davanti. Colpo di scena: Laverty rompe il motore, grande fumata bianca dal 4 cilindri della Suzuki GSX-R 1000. Fortunatamente Sykes e Baz sono riusciuti a scartarlo

Giro 16/22: Guintoli è in testa, ma dietro di lui ci sono i due alfieri della Kawasaki. Melandri sta recuperando. BANDIERA ROSSA: la Suzuki di Laverty ha perso olio in pista a causa della rottura del motore

 

Gara terminata: la vittoria va nelle mani di Sylvain Guintoli che chiude il primo round del mondiale Superbike in cima alla classifica generale. Bellissima gara anche per l’altro francese, Loris Baz: il giovane pilota della Kawasaki è riuscito a tenere testa ai big delle derivate di serie, chiudendo in seconda piazza. Bel risultato per Tom Sykes (3°) che si lascia alle spalle il settimo posto di Gara1 (cliccate qui per il report). Peccato per la bandiera rossa che ha dato fine ai giochi. Ora il campionato mondiale Superbike si ferma per più di un mese, la prossima gara si correrà a Aragon il 23 aprile (qui il calendario completo).

 

Superbike 2014 Phillip Island - Classifica Gara2

1 Sylvain Guintoli Aprilia RSV4 Factory

2 Loris Baz Kawasaki ZX-10R + 0.283

3 Tom Sykes Kawasaki ZX-10R + 1.103

4 Davide Giugliano Ducati 1199 Panigale R + 2.052

5 Jonathan Rea Honda CBR 1000RR SP + 4.951

6 Leon Haslam Honda CBR 1000RR SP + 5.673

7 Chaz Davies Ducati 1199 Panigale R + 9.664

8 Marco Melandri Aprilia RSV4 Factory + 10.574

9 Toni Elias Aprilia RSV4 Factory + 11.682

10 David Salom Kawasaki ZX-10R + 15.065 (EVO)

11 Niccolò Canepa Ducati 1199 Panigale R + 16.294 (EVO)

12 Fabien Foret Kawasaki ZX-10R + 16.919 (EVO)

13 Alex Lowes Suzuki GSX-R 1000 + 19.694

14 Sheridan Morais Kawasaki ZX-10R + 27.266 (EVO)

15 Glenn Allerton BMW S1000RR + 27.845 (EVO)

16 Jeremy Guarnoni Kawasaki ZX-10R + 29.431 (EVO)

17 Alessandro Andreozzi Kawasaki ZX-10R + 36.393 (EVO)

18 Claudio Corti MV Agusta F4 RR + 37.018

19 Imre Toth BMW S1000RR + 54.093

20 Aaron Yates EBR 1190RX + 1’13.385

 

Qui la classifica dettagliata di gara 2

 

Mondiale Superbike 2014 - Classifica generale

1            S. GUINTOLI      APRILIA           41

2            L. BAZ   KAWASAKI                    31

3            M. MELANDRI   APRILIA           28

4            D. GIUGLIANO  DUCATI           26

5            T. SYKES  KAWASAKI                 25

6            E. LAVERTY    SUZUKI                25

7            J. REA    HONDA                          21

8            C. DAVIES    DUCATI                  17

9            D. SALOM     KAWASAKI           13

10          N. CANEPA    DUCATI                11

11          L. HASLAM     HONDA              10

12          F. FORET     KAWASAKI             8

13          T. ELIAS    APRILIA                     7

14          G. ALLERTON     BMW               6

15          S. MORAIS     KAWASAKI           3

16          C. CORTI      MV AGUSTA           3

17          A. LOWES     SUZUKI                  3

18          J. GUARNONI    KAWASAKI       2

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA