di Alex Dibisceglia - 09 aprile 2014

SBK 2014: cambiano (ancora) i regolamenti

A pochi giorni dal round di Aragon viene aggiornata la parte regolamentare riguardante le omologazioni. Restano fissi i numeri ma viene dato più tempo per la produzione delle moto, permettendo così alla Bimota di partecipare al campionato. Ma senza raccogliere punti

Sbk 2014: cambiano (ancora) i regolamenti

Fa sicuramente piacere vedere l'impegno che la Dorna sta profondendo per permettere alla Bimota di partecipare al mondiale, perché in definitiva di questo si tratta. Certo, avere l'ennesima casa impegnata ufficialmente nella SBK (per non parlare del ritorno del team Alstare) è un ottima pubblicità per il campionato, e sono quindi altri introiti per Ezpeleta, ma i cambiamenti regolamentari susseguitisi fino a quello odierno non hanno precedenti. Nella speranza che si possa concludere qui questa odissea, vi aggiorniamo sulle news. 

 

OMOLOGAZIONE... ELASTICA

Ecco la lettera del regolamento per quanto riguarda le norme riguardanti l'omiologazione:

A - Prezzo massimo al pubblico per l’Omologazione

  1. Il prezzo massimo al pubblico per l’Omologazione per la classe Superbike è di 40.000 euro
  2. Il prezzo massimo al pubblico per l’Omologazione per una moto classe Superstock 1000 è di 33.000 euro
  3. Il prezzo massimo al pubblico per l’Omologazione per una moto classe Supersport e Superstock 600 è di 20.000 euro

 

B - Il numero minimo di moto che devono essere prodotte è

  1. 125 unità del modello che si intende far correre al momento dell’ispezione per l’omologazione
  2. 250 unità (incluse le 125 iniziali) entro il 31 dicembre dell’anno in cui è avvenuta l’ispezione
  3. 1000 unità (incluse le unità già prodotte) entro il 31 dicembre dell’anno seguente

 

I costruttori possono competere con le loro moto nel Mondiale SBK senza acquisire punti in attesa che vengano prodotti i primi 125 esemplari. Il numero minimo di 125 esemplari deve essere prodotto entro 4 mesi dalla prima apparizione della moto da omologare in un evento Superbike/Supersport/Superstock. Se la quota minima non viene raggiunta nei tempi richiesti, la SBK Commission si riserva di revocare alla Casa/team il diritto di partecipare alle gare per un tempo da definire.

Nel numero delle moto da produrre per l’omologazione possono essere comprese versioni alternative della moto di cui si richiede l’omologazione, ma per non più del 50% del numero totale.

Il testo completo lo potete leggere qui.

 

NIENTE PUNTI PER BIMOTA

"Subject to omologation", che più o meno significa "in attesa di omologazione". Sarà questa la formula che Bimota avrà fintanto che non avrà prodotto i 125 esemplari della BB3 previsti da regolamento. Le parole qui sopra significano che una Casa che partecipa alle gare ma non è ancora a norma con il regolamento. Il lato positivo di questa formula è la possibilità di correre e quindi di fare esperienza, quello negativo è che fintanto che non si è allineati con la produzione non si possono ottenere punti né in ottica piloti né in ottica costruttori. Il limite per questa finestra regolamentare è fissato a quattro mesi dalla prima partecipazione alle gare, che nel caso di Bimota sarebbe Aragon e terminerebbe subito dopo Laguna Seca. Il testo completo lo potete leggere qui, ma i punti salienti restano tre: il primo è la "scappatoia" sopra citata, il secondo è che dal secondo scaglione di produzione (quello da 250 unità) verranno conteggiate nel computo anche le versioni alternative del mezzo, identificate con la dicitura "Cosmetic", purché non superino il 50% del totale. In parole povere di 250 pezzi almeno 125 devono essere uguali alla moto omologata per la SBK, mentre le altre possono essere versioni derivate dal modello base. Il terzo ed ultimo punto importante è che finalmente è stato fissato il prezzo massimo di listino per le moto omologabili nella Superbike, che è di 40.000 euro per le SBK, 33.000 per la Supersport e 20.000 per la Stock. Tutto chiaro? Allora in attesa della tappa di Aragon, rinfrescatevi la memoria con i risultati dei test di Jerez e con i video highlights di Phillip Island. e non dimenticate di giocare a FantaMOTOCICLISMO: provate a indovinare le prime cinque posizioni delle due manches della Superbike e, a fine campionato, chi avrà totalizzato più punti diventerà tester di Motociclismo per un giorno. Cliccate sul pulsante arancione qui sotto per partecipare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news