18 October 2012

SBK 2013: le novità del regolamento

Spariti i 6 kg di zavorra per le bicilindriche, arriva il “flag to flag” in caso di pioggia, ruote da 17” obbligatorie. Poi altre modifiche in tema di carrozzeria, schieramento di partenza e sicurezza

Sbk 2013: le novità del regolamento

Il regolamento per la SBk cambia. Da tempo si parlava di modifiche in arrivo e adesso c’è la comunicazione ufficiale. I rappresentanti di Infront (Paolo Flammni), FMI (Ignacio Verneda) e dei team (Giulio Bardi) hanno ratificato ieri, 17 ottobre, una serie di novità regolamentari per la stagione 2013 del Campionato Mondiale Superbike, Supersport e Superstock 1000 Cup.

PESO MINIMO UGUALE PER TUTTI
Una delle modifiche più attese era quella riguardante il peso minimo delle moto: ora tutte le moto, senza distinzione di frazionamento del motore, dovranno avere un peso minimo di 165 kg. Sparisce quindi la zavorra di 6 kg per le bicilindriche, che andava a colpire solo la Ducati. Ovviamente i piloti della Rossa si lamentavano, ma ad esempio Biaggi è critico verso questa soluzione, ritenendo competitiva già la 1198R e a maggior ragione la Panigale, che è tutta nuova. Confermato il sistema di compensazione delle prestazioni, che agisce ogni 3 gare (escluse quelle bagnate) aggiungendo peso alla moto che… vince troppo. Comunque si è stabilito un limite massimo di peso per la Ducati, che non potrà superare i 171 kg, mentre prima si poteva arrivare a 174. Raggiunto il limite di peso si adotteranno gli air restrictoor.

ARRIVANO I PIT STOP
In caso di maltempo, la gara non verrà più interrotta con la bandiera rossa, ai team verrà invece data la possibilità di effettuare dei pit stop per il cambio gomme e la messa a punto della moto (vietati i rifornimenti). Le fermate ai box sono regolamentate nel dettaglio: oltre al pilota, solo 3 meccanici (autorizzati e riconoscibili grazie a un bracciale) possono lavorare sulla moto (vietato il passaggio di utensili da parte di altre persone), obbligo di cavalletto solo meccanico, mentre gli attrezzi possono essere pneumatici o elettrici. Ammesso l’avviatore esterno per il motore.

LE MOTO DOVRANNO AVERE I FARI
Le ruote saranno per tutti da 17” e dovranno essere in alluminio; per le SBK/SS/STK1000, la leva del freno anteriore dovrà essere protetta tramite una struttura come quella già usata in MotoGP, inoltre le moto dovranno avere la luce posteriore da accendere in caso di scarsa visibilità. Come già fatto da Honda e Kawasaki quest’anno, le moto dovranno avere sul frontale il disegno dei fari identico a quello delle moto di serie.

GRIGLIA A 3
Da 4 si passerà a 3 piloti per ciascuna fila dello schieramento rispettando lo schema 3-3-3-3.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA