03 February 2011

SBK 2011: Troy Corser e Leon Haslam spremono la BMW in un test a Phillip Island

I due piloti della scuderia di Monaco hanno concluso una due giorni di test a Phillip Island, in Australia, dove il 27 febbraio sarà disputata la prima gara del Mondiale Superbike 2011.

Sbk 2011: troy corser e leon haslam spremono la bmw in un test a phillip island

Phillip Island (AUSTRALIA) – Dopo i test fatti a Eastern Creek, i piloti ufficiali della BMW, Troy Corser e Leon Haslam, sono rimasti in Australia per proseguire i test di sviluppo della S 1000 RR Superbike in attesa del campionato mondiale 2011, che partirà proprio da Phillip Island il prossimo 27 febbraio, data della prima gara. In questi giorni i due portacolori della Casa di Monaco hanno trovato un clima ancora molto caldo, con la temperatura dell’aria che era di 35 gradi e quella dell’asfalto che ha raggiunto i 55 gradi. La prima giornata è stata più calda, mentre la seconda un po’ più fresca. Le moto sono state provate accumulando un totale di 1.090 km: significa più di 500 km per ciascun pilota, che rapportati ai circa 5 km di lunghezza della pista australiana evidenziano come sia Corser, sia Haslam, abbiano accumulato oltre cento giri di pista a testa in tutta la sessione. In realtà Troy è caduto durante il primo giorno e non ha girato nel secondo, così a terminare il lavoro è stato Leon, che ha girato molto più a lungo del previsto, per preparare anche la moto del compagno di squadra.

 

I tecnici della scuderia si sono concentrati principalmente sull’elettronica, lo stesso reparto a cui avevamo già messo mano a Eastern Creek. Sono state fatte anche alcune migliorie sul setting delle ciclistica e sulla messa a punto generale della moto, per poterla adattare alle particolari esigenze del circuito di Phillip Island.

 

Nel primo giorno di test, Troy Corser è caduto. Con l’infortunio non ha subito gravi conseguenze, ma si è fatto male e il dolore ha compromesso lievemente le sue prestazioni. Il team manager, quindi, ha deciso di non farlo girare nella sessione dell’indomani.

 

Ha detto Leon Haslam: “Ci siamo concertati ancora sull’elettronica e ne abbiamo regolato i parametri sulla base delle esigenze dettate da questa pista. Era molto importante farlo, perché, fra tre settimane, qui disputeremo la nostra prima gara della stagione. Abbiamo trovato una buona messa a punto da cui partire; possiamo dire di aver fatto buoni progressi. Il mio tempo sul giro – che non è stato reso noto n.d.r. – era soddisfacente per il caldo che faceva. Ovviamente, abbiamo ancora un bel po’ di lavoro da fare prima dell’inizio della stagione, ma posso, comunque, dirmi soddisfatto dei passi aventi che abbiamo fatto sino ad oggi. La moto è migliorata molto nell’ultimo mese. Mi allenerò a Brisbane, dove sono diretto con mia moglie ed il mio preparatore atletico. Resterò lì per due settimane, prima di ritornare a Phillip Island, una settima prima della gara, quando si terrà la sessione di test ufficiali precampionato, con tutte le squadre presenti. Sono già concentrato sull’idea di dare il massimo in gara, appena cominceremo. Ora non dobbiamo aspettare molto, prima di sapere a che punto sono gli altri” in termini di sviluppo.

 

Tutte le squadre saranno in pista a Phillip Island nel week end del 21 e 22 febbraio, una settimana prima della gara d’inizio stagione, per ultimare i preparativi e confrontarsi in un test generale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA