Statistiche web
27 March 2011

Supersport 2011: a Donington è doppietta Yamaha. Scassa primo, Davies secondo

Luca Scassa ha vinto la gara della Supersport a Donington Park, in sella alla Yamaha YZF R6. L’italiano si è lasciato alle spalle il suo compagno di squadra Chaz Davies, che non è riuscito a sorpassarlo. Gino Rea su Honda ha fatto terzo.

Supersport 2011: a donington è doppietta yamaha. scassa primo, davies secondo

 

Donington Park (REGNO UNITO) -  Luca Scassa ha vinto la gara della Supersport, in sella alla Yamaha YZF R6. Il suo compagno di squadra Chaz Davies ha concluso al secondo posto. Così la scuderia ufficiale della Casa a tre diapason, nella classe Supersport, ha dimostrato ancora una volta tutta la sua forza, dopo la vittoria spettacolare con cui il pilota italiano aveva vinto la gara d’inizio stagione a Phillip Island, in Australia.

 

Scassa e Davies hanno guidato la gara sin dallo spegnimento dei semafori, con l’italiano in testa e il britannico che lo tallonava. Scassa, durante il primo giro è riuscito a guadagnare accumulare poco più di un secondo di vantaggio su Davies, che era impegnato a difendersi dalle insidie degli avversari.

 

Davies ha tenuto duro ed è stato capace prima di ridurre il suo distacco, poi di annullarlo, arrivando ad essere nuovamente incollato a Scassa, quando mancavano quattro giri alla conclusione. Scassa e Davies avevano 17 secondi di vantaggio, mentre Lowes occupava temporaneamente la terza posizione con la Honda, prima di doversi ritirare per un problema tecnico.

 

 A quel punto si sono contesi la terza posizione Gino Rea, con la Honda, e Robbin Harms, anche lui con la Honda. Rea ha avuto la meglio ed è salito sul terzo gradino del podio.

 

Davies ha cercato di forzare il ritmo per mettere sotto pressione Scassa, ma l’italiano non si è fatto intimidire e ha gestito con abilità e in modo costante un vantaggio di un paio di metri, che non ha mai consentito all’inseguitore di inserirsi per cercare di sorpassarlo.

 

Davies ha provato ancora una volta a passare all’interno Scassa, all’ultimo giro, con una staccata al limite, ma l’italiano non si è fatto sorprendere e ha tagliato il traguardo in testa.

 

Ora scassa è il capoclassifica del Mondiale Supersport, con 50 punti e 19 di vantaggio su Broc Parks, che è secondo a quota 31 con la Kawasaki.

 

Ha detto Luca Scassa: “Èstato un weekend semplicemente perfetto, dove ogni cosa è venuta con naturalezza. Volevo cercare di vincere nuovamente e ci sono riuscito. Ho sfruttato veramente bene la mia posizione di partenza, riuscendo a conquistare un buon vantaggio durante il primo giro, vantaggio che poi ho gestito sino alla fine. Sapevo che Chaz sarebbe stato un osso duro, non è stato facile contenerlo. Voglio ringraziare tutto il team Yamaha ParkinGO per l'ottimo lavoro svolto”.

 

Chaz Davies è rimasto deluso:"Ho disputato un ottima gara ma non riesco ad essere completamente soddisfatto del risultato. Sono arrivato così vicino al successo, che a quattro giri dalla fine pensavo di riuscire a conquistare il primo posto. Invece Luca è stato abilissimo a difendersi impedendomi di conquistare la mia prima vittoria in Supersport."

 

I risultati di gara:

 

1.  Luca Scassa Yamaha YZF (Yamaha ParkinGO Team) 33'40.762 R6

2.  Chaz Davies Yamaha YZF (Yamaha ParkinGO Team) 33'41.032 R6

3.  Gino Rea Honda (Step Racing Team) 34'01.136 CBR600RR

4.  Robbin Harms Honda (Harms Benjan Racing Team) 34'04.231 CBR600RR

5.  Broc Parkes Kawasaki (Kawasaki Motocard.com) 34'05.634 ZX-6R

6.  David Salom Kawasaki (Kawasaki Motocard.com) 34'12.763 ZX-6R

7.  Massimo Roccoli Kawasaki (Lorenzini by Leoni) 34'22.890 ZX-6R

8.  Florian Marino Honda (Hannspree Ten Kate Honda) 34'24.588 CBR600RR

9.  Vittorio Iannuzzo Kawasaki (Lorenzini by Leoni) 34'33.698 ZX-6R

10.   Alexander Lundh Honda (Cresto Guide Racing Team) 34'36.718 CBR600RR

11.   Miguel Praia Honda (Parkalgar Honda) 34'41.479 CBR600RR

12.   Roberto Tamburini Yamaha YZF (Bike Service R.T.) 34'42.569 R6

13.   Ondrej Jezek Honda (SMS Racing) 34'46.868 CBR600RR

14.   Balazs Nemeth Honda (Team Hungary Toth) 34'49.290 CBR600RR

15.   Marko Jerman Triumph Daytona (MD Team Jerman) 35'13.361 675

16.   Imre Toth Honda (Team Hungary Toth) 33'45.095 CBR600RR

17.   Mitchell Pirotta Honda (KUJA Racing Team) 34'09.710 CBR600RR

RT.  James Ellison Honda (Bogdanka PTR Honda) 33'20.680 CBR600RR

RT.  Pawel Szkopek Honda (Bogdanka PTR Honda) 28'29.601 CBR600RR

RT.  Jack Kennedy Yamaha YZF (Team Appleyard Macadam R.) 23'50.698 R6

RT.  Bastien Chesaux Honda (MACH Racing) 22'28.360 CBR600RR

RT.  Sam Lowes Honda (Parkalgar Honda) 19'07.710 CBR600RR

RT.  Luca Marconi Yamaha YZF (Bike Service R.T.) 14'56.745 R6

RT.  Ronan Quarmby Triumph Daytona (Suriano Racing Team) 11'11.639 675

RT.  Vladimir Ivanov Honda (Step Racing Team) 5'47.642 CBR600RR

RT.  Danilo Dell'Omo Triumph Daytona (Suriano Racing Team) 1'31.094 675

NS.  Robert Andrei Muresan Honda (PTR Romania Honda) CBR600RR

 

 

Classifica generale:

 

50   Luca Scassa - Yamaha       

31   Broc Parks - Kawasaki 

24   Robbin Harms - Honda  

23  David Salom - Kawasaki 

20  Chaz Davies - Yamaha   

17  Florian Marino - Honda  

16  Gino Rea - Honda          

16  Sam Lowes - Honda

15  Vittorio Iannuzzo - Kawasaki

13  Alexander Lundh - Honda

10  James Ellison - Honda

 9   Massimo Roccoli - Kawasaki

 7  Ondrej Jezec - Honda

 6  Danilo Dell'Omo - Triumph

 5  Miguel Praia - Honda

 5  Ronan Quarmby - Triumph

 4  Roberto Tamburini - Yamaha

 4  Balazs Nemeth - Honda

 3  Bastien Chesaux - Honda

 1  Marko Jerman - Triumph

 1 Imre Toth - Honda

© RIPRODUZIONE RISERVATA