SBK 2011: a Phillip Island Checa fa la doppietta in Gara2. Biaggi secondo, Melandri terzo

Carlos Checa ha confermato la sua superiorità in questo round del Mondiale Superbike disputato a Phillip Island. Lo spagnolo, sulla Ducati Althea, ha vinto anche Gara 2. Biaggi con l’Aprilia ha fatto ancora secondo.

Sbk 2011: a phillip island checa fa la doppietta in gara2. biaggi secondo, melandri terzo

 

Phillip Island (AUSTRALIA) Carlos Checa, arrivato al parco chiuso in sella alla Ducati della Althea Racing dopo la seconda manche, non stava più nella pelle. Con un sorriso gigantesco ha salutato il suo team che gli ha consentito di fare la doppietta sul circuito australiano, vincendo anche Gara2. Altrettanto soddisfatto Max Biaggi, che ha ottenuto, come in Gara 1, la seconda piazza sull’Aprilia RSV4. Ma la sorpresa del primo round del Mondiale Superbike è stato Marco Melandri, che, al debutto nel campionato iridato delle derivate di serie, con la Yamaha ufficiale, ha conquistato il terzo gradino del podio in questa seconda manche, piuttosto combattuta. Per un momento il pensiero di tutti si è rivolto alla MotoGP: da metà gara in avanti è cominciata la sfida fra Biaggi e Melandri, che si sono affrontati in una serie di sorpassi botta e risposta, durata sino all’ultimo giro e sempre tirata al limite. Checa ha preso il comando in cinque giri dalla partenza e poi è volato via, vincendo con più di un secondo di vantaggio sull’inseguitore romano. Praticamente quella dello spagnolo è stata un’altra gara in solitario, fotocopia della prima manche. Biaggi è migliorato rispetto a Gara 1 e ha ridotto il suo distacco dalla Ducati a 1”188.

 

È stato anche bello assistere all’impegno dei piloti BMW Troy Corser e Leon Haslam, che hanno dato inizio ad una bagarre spettacolare, nelle prime fasi della corsa, in cui sono stati coinvolti anche Biaggi e Melandri, prima di lasciare indietro il resto del gruppo. Haslam è stato davanti per un po’, poi è retrocesso, sopraffatto dalla superiorità tecnica dell’Aprilia e dalla Yamaha. Corser invece è arrivato lungo in un inserimento in curva ed è rimasto fuori dai giochi, perché è rientrato tra le file più arretrate.

 

In quarta posizione si è inserita la Honda ufficiale di Tean Kate, nelle mani di Jonathan Rea, che però ha tagliato il traguardo molto più tardi di Melandri: l’inglese aveva 10”563 di distacco da Checa, mentre “Macho” solo 1”406.

In allegato, nel file in PDF, la classifica di Gara2

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA