SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

SBK 2010: nella prima giornata di test a Imola, Leon Haslam con Suzuki è il più veloce

Leon Haslam, in sella alla Suzuki Alstare ufficiale, nel giorno 1 di Imola, è stato il più veloce delle due sessioni di test della Superbike, girando in 1’47”966.

Sbk 2010: nella prima giornata di test a imola, leon haslam con suzuki è il più veloce

Imola (BOLOGNA) 29 giugno 2010 - Leon Haslam, in sella alla Suzuki ufficiale del team Alstare, è stato il più veloce delle due sessioni di test della Superbike, che si sono tenuti oggi sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola. Haslam ha girato in 1’47”966, sette decimi in meno rispetto al miglior tempo realizzato da Jonathan Rea nelle prove dell’anno scorso. Ha spiegato Haslam: “Abbiamo provato due differenti pneumatici comparandoli con gli attuali e dobbiamo testarne altri domani. Ognuno di essi era veloce sul giro e sono felice del risultato dopo 89 tornate che ho percorso oggi. Tutto è andato bene, siamo stati veloci e costanti e domani abbiamo qualcosa da provare come team”. Le gomme che ha potuto testare l’inglese erano le nuove Pirelli: una per l'anteriore e sei per il posteriore. Sono state fornite a tutte le scuderie, ufficiali e private, schierate in pista. Cal Crutchlow, con la Yamaha ufficiale, ha ottenuto il secondo tempo della giornata: ha girato 19 millesimi più lento di Haslam ed è stato l’ultimo pilota capace di scendere sotto l’1’48”. Poco spora questo tempo si sono piazzati i due piloti ufficiali della Ducati, Michel Fabrizio, che durante la sessione della mattina era il migliore e nel pomeriggio è risultato terzo, e Noriyuki Haga, quarto. Ha concluso quinto Jonathan Rea, sulla Honda, che dovrà cercare di fare meglio rispetto alla gara di Misano. Troy Corser, sesto, e Ruben Xaus con le BMW hanno realizzato tempi quasi identici: a dividerli solo tre millesimi. Max Biaggi, con l’Aprilia, non è riuscito ad abbassare il suo crono e si è dovuto accontentare dell’ottava posizione. Dietro il romano, fra i primi dieci, sono entrate la Ducati “clienti” del team Althea Racing, con Carlos Checa, nono, e la Kawasaki di Tom Sykes. In pista faceva molto caldo: la temperatura dell’aria era di 34° e quella dell’asfalto di 50°. Ecco la classifica:

 

1 91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'47.966
2 35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 1'47.976
3 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'48.306
4 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1'48.835
5 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'48.839
6 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'49.141
7 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'49.144
8 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'49.184
9 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'49.221
10 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'49.411
11 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'49.611
12 52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1 1'49.663
13 50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 1'49.957
14 76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 1'50.096
15 23 Parkes B. (AUS) Honda CBR1000RR 1'50.112
16 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'50.142
17 77 Vermeulen C. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'50.706
18 54 Sofuoglu K. (TUR) Honda CBR600RR 1'51.967 (WSS)
19 26 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-6R 1'52.270 (WSS)
20 86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 1'52.375 (STK)
21 51 Pirro M. (ITA) Honda CBR600RR 1'52.867 (WSS)
22 20 Barrier S. (FRA) BMW S1000 RR 1'52.876 (STK)
23 21 Berger M. (FRA) Honda CBR1000RR 1'53.146 (STK)
24 87 Zanetti L. (ITA) Ducati 1098R 1'53.616 (STK)
25 29 Beretta D. (ITA) BMW S1000 RR 1'53.622 (STK)
26 6 Baz L. (FRA) Yamaha YZF R1 1'54.835 (STK)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA