03 October 2010

SBK 2010 Magny-Cours Gara2: Max Biaggi sull’Aprilia RSV4 finisce la stagione vincendo

Max Biaggi, già Campione del Mondo SBK 2010, ha vinto la seconda manche della Superbike a Magny-Course, davanti a Cal Crutchlow, con la Yamaha. Lacrime per Fabrizio terzo su Ducati.

Sbk 2010 magny-cours gara2: max biaggi sull’aprilia rsv4 finisce la stagione vincendo

di Lorenzo Motta

 

Magny-Cours (FRANCIA) 3 ottobre 2010 GARA2 – Max Biaggi, già Campione del Mondo della Superbike 2010 con una giornata di anticipo, ha voluto chiudere la stagione in bellezza e ha vinto la seconda manche sul circuito francese, gara conclusiva del campionato iridato delle derivate di serie per quest’anno. Probabilmente la vittoria del romano è arrivata grazie ad una migliore messa a punto della RSV4 fatta dai tecnici di Aprilia, dopo che Max, conclusa Gara1, aveva lamentato l’erogazione scorbutica rispetto a quella degli avversari e difficoltà in staccata, dovute al freno spugnoso. Questa volta, Biaggi ha fatto fatica a vincere. La vittoria è stata sofferta, perché il corsaro non era in forma, a causa di un malanno di stagione, un raffreddore che gli causava difficoltà respiratorie. Ma con le sue parole ha lasciato intendere anche qualcos’altro: quasi avvertisse l’ “anzianità di servizio” sui circuiti. Ha dichiarato di voler “pensare solo a tornare da mia moglie e mia figlia in questo momento”. Poi ha aggiunto “volevo vincere, sì ma non sono riuscito a staccare Crutchlow, come avrei voluto fare. Ora penserò al futuro, perché le gare come questa sono molto impegnative”. Forse era solo un metodo per alzare la quotazione del suo ingaggio nel rinnovo di contratto, che Aprilia gli ha già preparato per la firma, e per creare un po’ di aspettativa col fare del campione. Però, non è escluso che Biaggi stia pensando ad un ritiro dalle piste da vincitore, temendo che i giovanotti in crescita possano lasciarselo indietro, in futuro nemmeno tanto prossimo. Nessuno dei suoi tifosi se lo auspica. Soprattutto dopo che il corsaro è tornato. In ogni caso, la seconda manche è stata un vero spettacolo, con Max che è partito secondo ed è riuscito a sorpassare Sylvain Guintoli, sulla Suzuki, al nono giro, per poi dirigersi, come un missile verso il traguardo. Cal Crutchlow, partito quinto, al giro numero tre era terzo e alla 15esima tornata secondo, davanti al francese. Crutchlow ha concluso in seconda piazza, con un ritardo di soli 87millesimi. Significative le lacrime con cui Michel Fabrizio è arrivato al parco fermo, dopo aver guadagnato il terzo gradino del podio, con 3.715 di distacco da Biaggi, a suon di “sportellate” con Guintoli. Con il campionato di quest’anno finisce anche, come noto, l’avventura di Ducati nel Mondiale Superbike come Casa costruttrice ufficiale. Non mancheranno dalle piste le rosse di Borgo Panigale, ma nessuna sarà gestita direttamente dal quartier generale bolognese. Così Fabrizio piangeva, mentre i tecnici del team lo consolavano. Poi una volta ripresosi ha commentato: “Voglio ringraziare Ducati per avermi fatto diventare in questi tre anni di contratto il pilota che sono diventato. Peccato perché con i ragazzi della squadra si era creato un grande affiatamento”. Sono stati proprio i membri del Team ufficiale Ducati a dire che “quello odierno è un podio che vale più di una vittoria”. Con la seconda gara di oggi si è assistito anche all’ultima sfida casalinga fra i piloti ufficiali della Ducati: bellissimi i botta e risposta fra il terzo ed il 15esimo giro, in cui si sono affrontati Noriyuki Haga e Fabrizio.

 

1  3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 38'11.343
2  35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 0.087
3  84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 3.715
4  50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 4.004
5  41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 15.471
6  96 Smrz J. (CZE) Aprilia RSV4 Factory 18.378
7  99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 21.180
8  67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 23.055
9  7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 25.657
10  91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 27.781
11  66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 28.206
12  76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 44.634
13  5 Lowry I. (GBR) Kawasaki ZX 10R 1'04.181
14  15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'16.446
RET  57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R
RET  95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R
RET  52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1
RET  11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR
RET  33 Lai F. (ITA) Honda CBR1000RR

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA