SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

SBK 2010 Magny-Cours Gara1: vince Crutchlow con la Yamaha, ad Aprilia il Mondiale Costruttori

Cal Crutchlow, in sella alla Yamaha R1 ufficiale, ha vinto Gara1 a Magny-Cours. Aprilia, con il quarto posto di Max Biaggi si è aggiudicata il titolo mondiale Costruttori.

Sbk 2010 magny-cours gara1: vince crutchlow con la yamaha, ad aprilia il mondiale costruttori

di Lorenzo Motta

 

Magny-Cours (FRANCIA) 3 ottobre 2010GARA1 Cal Crutchlow, in sella alla Yamaha R1 ufficiale, ha dato spettacolo vincendo la prima manche della tappa francese del Mondiale Superbike, nel fine settimana di chiusura delle stagione iridata vinta da Max Biaggi. Crutchlow ha preceduto di 3”779 al traguardo il connazionale inglese Leon Haslam, sulla Suzuki del team Alstare, che l’anno prossimo sarà nelle mani di Michel Fabrizio, come ha confermato il titolare della Scuderia Fancis Batta. Carlos Checa, sulla Ducati “clienti” del team Althea Racing, ha guadagnato la terza posizione, con un ritardo di 4”261, strappandola a Max Biaggi, che era partito in testa, ma poi è stato sopraffatto dall’irruenza degli avversari. Crutchlow ha passato il romando durante l’ottavo giro. Poi Checa si è inserito su Max alla 18esima tornata, ma Biaggi si è ripreso la seconda posizione al penultimo passaggio dal traguardo. Purtroppo, nel giro finale Max è passato su un cordolo, in uscita di curva, e ha perso parzialmente l’aderenza sul posteriore, non potendo riaprire il gas. Checa ha visto subito l’errore e si è inserito, andando a conquistare il terzo gradino del podio. Poco prima infatti, nel corso del 22esimo giro su 23, Haslam aveva già superato Carlos, andando a prendere Biaggi. Nel gruppo subito dietro quello di testa, si è messo in luce Michel Farbizio, sulla Ducati ufficiale, che si è battuto con Sylvain Guintoli fino all’ultimo giro e ha concluso sesto, dopo aver lottato per la terza piazza con Biaggi e Checa tirando il 17esimo giro, quando Checa e Haslam avevano passato il ducatista e Guintoli restava in gara, nonostante la bandiera nera di squalifica esposta dai commissari, per aver fatto più di tre giri senza eseguire la penalità di ride-trough – peraltro discutibile, considerando che il francese ha tagliato una curva guadagnando una posizione, che poi ha restituito. Al ventesimo giro, Fabrizio si è dovuto arrendere anche a Jacub Smrz, che lo ha sorpassato, guadagnando la quinta posizione. Smrz sta diventando una delle rivelazioni del Campionato Mondiale Superbike. Ha fatto grandi passi avanti, quando il Team B&G di Marco Borciani è passato dalla Ducati all’Aprilia RSV4. vedremo come andrà l’anno prossimo, quando tornerà in sella ad una Ducati gestita dalla nuova scuderia della Repubblica ceca.

 

1  35 Crutchlow C. (GBR) Yamaha YZF R1 38'15.586 (159,101 kph)
2  91 Haslam L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 3.779
3  7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 4.261
4  3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 4.416
5  96 Smrz J. (CZE) Aprilia RSV4 Factory 7.476
6  84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 11.866
7  41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 16.390
8  66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX 10R 21.669
9  67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 22.065
10  99 Scassa L. (ITA) Ducati 1098R 22.281
11  57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 26.748
12  65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 35.608
13  76 Neukirchner M. (GER) Honda CBR1000RR 39.929
14  5 Lowry I. (GBR) Kawasaki ZX 10R 54.836
15  15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1'07.191
16  33 Lai F. (ITA) Honda CBR1000RR 1'14.632
RET  95 Hayden R. (USA) Kawasaki ZX 10R
RET  11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR
RET  52 Toseland J. (GBR) Yamaha YZF R1
RET  111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR
EX  50 Guintoli S. (FRA) Suzuki GSX-R1000 4.625

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA