SBK 2009: Secondo giorno di test a Imola. Nella sessione pomeridiana Rea è il migliore e sorpassa Fabrizio

Nel pomeriggio, con soli 177 millesimi di vantaggio, Jonathan Rea, in sella alla Honda del team Ten Kate, è riuscito a piazzarsi davanti a Michel Fabrizio che era stato il migliore della sessione mattutina del secondo giorno di test della Superbike. Il britannico ha dato dimostrazione che oltre a Ducati, anche la Honda ha un buon potenziale e nelle prossime cinque gare previste dal calendario del campionato potrà essere pericolosa.

Sbk 2009: secondo giorno di test a imola. nella sessione pomeridiana rea è il migliore e sorpassa fabrizio



IImola 16 luglio 2009
- Nel pomeriggio, con soli 177 millesimi di vantaggio, Jonathan Rea, in sella alla Honda del team Ten Kate, è riuscito a piazzarsi davanti a Michel Fabrizio che era stato il migliore della sessione mattutina del secondo giorno di test della Superbike. Il britannico ha dato dimostrazione che oltre a Ducati, anche la Honda ha un buon potenziale e nelle prossime cinque gare previste dal calendario del campionato potrà essere pericolosa. Reduce da anni di grandi glorie, quest’anno la Honda, in Superbike, non ha brillato, perché la sua luce, e quella dei suoi piloti, è stata offuscata dalla grinta di Noriyuki Haga, che con la Ducati guida il campionato a 308 punti, dalle capacità straordinarie del debuttante Ben Spies, autore di gare e Superpole da manuale, con il suo gomito che tocca terra e gli scoppi irregolari della Yamaha, e da un Fabrizio in crescita, capace di sfruttare al meglio la Ducati ufficiale e terzo nel Mondiale con 257 punti. Rea e Checa, con i lori risultati nei test imolesi, hanno fatto vedere che i tecnici della Casa dell’Ala dorata si sono rimboccati le maniche e sono pronti a dare battaglia. Rea è quarto nella classifica iridata con 177 punti, davanti a Leon Haslam, a quota 167, anche lui con la Honda.

1 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'48.670
2 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1'48.847
3 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1'49.262
4 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R 1'49.309
5 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1'49.422
6 121 Hopkins J. (USA) Honda CBR1000RR 1'49.443
7 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1'49.467
8 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1'49.555
9 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1'49.577
10 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 1'49.645
11 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1'49.736
12 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1'50.226
13 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 1'50.265
14 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'50.310
15 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1'50.414
16 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 1'50.423
17 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'50.486
18 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'50.518
19 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1'50.583
20 53 Polita A. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'50.743
21 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R 1000 K9 1'51.077
22 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1'52.547

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA