SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Da Ryvid l’elettrica pura, essenziale e “su misura”

La neonata azienda statunitense Ryvid fa il suo ingresso nel mercato con la Ryvid Anthem, una nuda dalle linee minimaliste che si adatta ai piloti di tutte le altezze. Ecco come è fatta e tutte le caratteristiche

1/6

1 di 2

Se non avete mai sentito parlare di Ryvid non preoccupatevi, l’azienda statunitense ha appena fatto il suo ingresso nel mercato delle moto, più precisamente in quello delle elettriche, con la Ryvid Anthem, una naked elettrica che esalta la purezza delle forme. Le linee infatti sonno spigolose e filanti, caratterizzate dal finto serbatoio unito alla sella e al codino, senza vuoti o interruzioni.

Tra le peculiarità di questo modello, soprattutto per la fascia di mercato in cui si colloca, è la seduta che permette la regolazione in altezza di oltre 10cm, passando da 76,2 a 86,4 cm da terra, rendendo la Anthem adatta a piloti di tutte le altezze. Altra caratteristica interessante della Ryvid Anthem è la possibilità di modificare i rapporti di trasmissione senza troppe difficoltà, mentre la piccola batteria da 4,3 Kwh ne riduce parecchio la versatilità di utilizzo. Le autonomie dichiarate dalla casa sono infatti di 120 km circa in modalità Eco e soli 80 km se invece si seleziona la mappa Sport. Questi valori variano poi in base allo stile di guida, che su veicoli elettrici è bene tenere in considerazione. Se si vuole quindi sfruttare appieno l’autonomia è consigliabile andarci piano con la manopola del gas.

Infine il propulsore è in grado di sviluppare, sempre secondo la casa, una coppia massima di 72 Nm e raggiungere una velocità massima di 120Km/h mentre a livello ciclistico troviamo una forcella a steli rovesciati abbinata d un monoammortizzatore posteriore centrale, mentre l’impianto frenante si affida a due dischi.

La disponibilità? Indicativamente, le Ryvid Anthem dovrebbero essere pronte per la prossima estate, ma è già possibile effettuare un pre-ordine al prezzo di circa 7.680 euro escluse le spese di spedizione, che non è ancora chiaro quanto possano incidere sul prezzo finale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA