di Beppe Cucco
- 23 January 2020

Royal Enfield: in arrivo Sherpa e Hunter

Il produttore indiano Royal Enfield ha richiesto il copyright per due nuovi nomi di moto: Sherpa e Hunter. Cerchiamo di capire cosa bolle in pentola

1/11 Il serbatoio della Royal Enfield Himalayan Dakar Edition

Attualmente il segmento enduro in casa Royal Enfield è rappresentato solo dalla Hymalayan, spinta dal suo monocilindrico raffreddato ad aria di 411 cc in grado di erogare 24,5 CV di potenza con un picco di coppia di 32 Nm. Nei prossimi mesi, però, ad affiancare la piccola avventuriera potrebbero arrivare ben due sorelle. Il produttore indiano ha infatti richiesto il copyright per due nuovi nomi di moto: Sherpa e Hunter.

Alcuni di voi si ricorderanno che il nome “Sherpa” era già stato utilizzato in passato da Royal Enfield. Si trattava di una moto, venduta agli inizi degli anni ’70, spinta da un monocilindrico 2T di 175 cc. Ora, stando alle prime indiscrezioni che arrivano dall’India, la nuova Sherpa potrebbe rappresentare una sorella minore della Himalyan, spinta da un monocilindrico di 250 cc. Un modello che da noi magari non avrà molto seguito, ma molto richiesto sui mercati asiatici.

Per quanto riguarda la Hunter, invece, ci si aspetta un’enduro in stile vintage equipaggiata con il bicilindrico parallelo raffreddato ad aria e olio di 650 cc (47 CV e 52 Nm di coppia) già utilizzato su Continental GT e Interceptor. Così allestita, la Hunter potrebbe essere un modello molto interessante anche per i mercati Europei.

Per il momento nulla di ufficiale in merito a questi due nuovi modelli è stato dichiarato da Royal Enfield, ma i media indiani riportano i primi avvistamenti dei prototipi di una “Himalayan” spinta da un motore bicilindrico. Non ci resta che aspettare i prossimi mesi per saperne di più, magari verrà alla luce un nuovo modello ispirato ad una delle sei custom portate da Royal Enfield ad Eicma... qui sotto trovate le foto.

1/38

Royal Enfield MJR Roach

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli