SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Rossi vince ancora in Australia. Lorenzo 2°, Marquez e Pedrosa out

Il "Dottore" torna a vincere a Phillip Island (ultimo trionfo nel 2005) e, grazie anche al crash di Marquez, fino ad allora dominatore, festeggia il suo 250° GP nella classe regina. Lorenzo, pur in difficoltà con le Bridgestone, è 2° , complice la caduta di un grande Crutchlow. Bravo Smith, al suo primo podio in MotoGP. Dovi 4°

Rossi vince ancora in australia. lorenzo 2°, marquez e pedrosa out

Partenza: Parte fortissimo Smith ma è Lorenzo a girare per primo.

Giro 1/27: Marquez torna subito in testa, mentre Crutchlow è scivolato in nona posizione. Pol Espargarò è alle spalle di Smith (3°). Rossi attacca Pedrosa e gli soffia la quinta posizione.

Giro 2/27: Si scompone la moto di Smith in fondo al dritto, ma il pilota inglese mantiene la terza posiione. Rossi si è avvicinato alle due Yamaha del Team Tech3. Pol Espargarò infila Smith. Marquez e Lorenzo stanno prendendo il largo. Rossi sorpassa Smith. Pedrosa è 9°. Giro veloce di Marquez: 1’29”608.

Giro 3/27: Rossi infila anche Pol Espargarò. Lorenzo fatica a tenere il passo di Marquez che ha 7 decimi di vantaggio. Tra Rossi e Lorenzo ci sono 1,1 secondi.

Giro 4/27: Smith e Dovizioso sono incollati a Smith. Rossi si è staccato da Pol Espargarò e inizia il recupero su Lorenzo.

Giro 5/27: Dovizioso attacca con successo Crutchlow. C’è un bel gruppo di piloti in lotta per la quarta posizione. Crutchlow stacca forte e infila sia Dovizioso che Smith.

Giro 6/27: Lorenzo ha recuperato un paio di decimi a Marquez e Rossi è a 9 decimi da Lorenzo. Dovizioso e Aleix Espargarò entrano con decisione su Smith. Cade Karel Abraham. Anche Iannone cade a causa di un contatto con Pedrosa.

Giro 7/27: Problemi per Pedrosa che guarda il posteriore. Là davanti i distacchi rimangono invariati.

Giro 8/27: Pedrosa sta rallentando, Crutchlow allunga su Pol Espargarò. Rossi ha ridotto il gap su Lorenzo a 639 millesimi. Rientra ai box Dani Pedrosa: i meccanici gli stanno cambiando gomma posteriore.

Giro 9/27: Rossi è rientrato su Lorenzo. Dietro è bagarre tra i due fratelli Espargarò, Dovizioso e Smith. Rossi e Lorenzo sono vicinissimi. Pedrosa decide di ritirarsi. Miglior giro della gara per Rossi: 1’29”605.

Giro 10/27: Rossi stacca forte al tornante e sorpassa all’interno Lorenzo.

Giro 11/27: Lorenzo ribatte alla prima curva e si riprende la seconda posizione. La battaglia in casa Yamaha avvantaggia Marquez che allunga a 2,2 secondi. Rossi conquista di nuovo la seconda posizione al tornante.

Giro 12/27: Rimane accesa la lotta tra Aleix Espargarò, Dovizioso, Pol Espargarò e Smith.

Giro 13/27: Lorenzo non molla e rimane sempre vicino a Rossi. Marquez gestisce il vantaggio di 2,5 secondi.

Giro 14/27: Lorenzo sfrutta la scia sul rettilineo e in staccata ruba la posizione a Valentino. Rossi attacca sempre al tornante ma Lorenzo resiste e non molla il secondo posto.

Giro 15/27: Bagarre tra Pol Espargarò e Dovizioso per la sesta posizione, che rimane nella mani dello spagnolo.

Giro 16/27: Rossi sta studiando Lorenzo, Marquez è lontano: +3,679 secondi.

Giro 17/27: Rossi ci prova alla prima curva ma Lorenzo stacca profondo. Lorenzo arriva lungo alla 4 e Rossi non si fa sfuggire l’occasione per prendere la seconda posizione. Ora Rossi ha 4 decimi di vantaggio.

Giro 18/27: Marquez cade: il pilota spagnolo ha perso l’anteriore al tornantino.

Giro 19/27: Rossi al comando con 1,3 secondi di vantaggio. Marquez non riesce a ripartire.

Giro 20/27: Rossi continua ad allungare e Crutchlow si trova in terza posizione. Bradl arriva lungo al tornante e tocca dentro Aleix Espargarò. Il tedesco cade.

Giro 21/27: Aleix Espargarò si ferma nell’erba, probabilmente a causa del contatto con Bradl.

Giro 22/27: Lorenzo ha mollato, ma deve stare attento a Crutchlow che è a soli 1,9 secondi.

Giro 23/27: Crutchlow ha girato 1,5 secondi più veloce di Lorenzo. Crutchlow infila senza difficoltà Lorenzo.

Giro 24/27: Redding e Barbera si giocano l’ottava posizione. Anche Pol Espargarò sta recuperando su Lorenzo, ma ci sono 4,7 secondi da recuperare in 3 giri.

Giro 25/27: Lorenzo perde 1,7 secondi al giro su Pol Espargarò. Cade Pol Espargarò, che peccato per il pilota spagnolo che stava riprendendo Lorenzo.

Giro 26/27: Rossi mantiene il distacco a 6 secondi. Ora è Bradley Smith a cercare il recupero su Lorenzo.

ULTIMO GIRO: Cal Crutchlow cade alla curva 4 e regala il secondo posto a Lorenzo. Rossi affronta l’ultima curva e taglia il traguardo in monoruota. Lorenzo chiude 2° seguito da Smith.

 

Valentino Rossi festeggia con la vittoria il suo 250° GP nella classe regina (dove ha trionfato 82 volte, su 108 totali in tutte le classi in cui ha corso) e dimostra ancora di essere molto competitivo a Phillip Island, circuito dove ha vinto tanto: una volta in 250 e una in 500, poi 5 in MotoGP. Il “Dottore” mette in cascina altri punti importantissimi in vista della conquista del 2° posto in campionato: Lorenzo perde altri 5 punti e Pedrosa è indietro di 25 punti a causa del ritiro. Grande prestazione di Bradley Smith che non molla e approfitta delle cadute all’ultimo di Pol Espargarò e Crutchlow per salire sul gradino più basso del podio (questa è la miglior prestazione dell’inglese n° 38 in MotoGP). Dominio Yamaha in Australia e, ancora una volta, Honda ha problemi a digerire il GP di Phillip Island: out Pedrosa e Marquez cade mentre stava dominando la gara.

Gran gara anche per Barbera, 5° su Ducati, e per Scott Redding su Honda Open: la settima posizione è il miglior piazzamento dell’inglese in Top Class.

Il prossimo round del Motomondiale si correrà domenica 26 ottobre a Sepang. Qualora vi foste persi le gare di questa notte, non perdetevi le repliche che verranno trasmesse in giornata (qui gli orari TV).

 

MOTOMONDIALE MOTOGP 2014, PHILLIP ISLAND – CLASSIFICA GARA

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempi e distacchi

1

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

40'46.405

2

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

+10.836

3

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

+12.294

4

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

+14.893

5

Hector BARBERA

SPA

Ducati

+30.089

6

Alvaro BAUTISTA

SPA

Honda

+30.154

7

Scott REDDING

GBR

Honda

+30.158

8

Hiroshi AOYAMA

JPN

Honda

+33.166

9

Alex DE ANGELIS

RSM

Forward Yamaha

+33.577

10

Nicky HAYDEN

USA

Honda

+34.144

11

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

+39.468

12

Danilo PETRUCCI

ITA

ART

+56.684

13

Michael LAVERTY

GBR

PBM

+1'12.813

14

Mike DI MEGLIO

FRA

Avintia

+1'28.050

 

MOTOMONDIALE MOTOGP 2014 – CLASSIFICA GENERALE

Pos.

Pilota

Moto

Nazione

Punti

1

Marc MARQUEZ

Honda

SPA

312

2

Valentino ROSSI

Yamaha

ITA

255

3

Jorge LORENZO

Yamaha

SPA

247

4

Dani PEDROSA

Honda

SPA

230

5

Andrea DOVIZIOSO

Ducati

ITA

166

6

Aleix ESPARGARO

Forward Yamaha

SPA

117

7

Pol ESPARGARO

Yamaha

SPA

116

8

Bradley SMITH

Yamaha

GBR

108

9

Andrea IANNONE

Ducati

ITA

102

10

Stefan BRADL

Honda

GER

96

11

Alvaro BAUTISTA

Honda

SPA

89

12

Scott REDDING

Honda

GBR

69

13

Cal CRUTCHLOW

Ducati

GBR

63

14

Hiroshi AOYAMA

Honda

JPN

62

15

Nicky HAYDEN

Honda

USA

44

19

Alex DE ANGELIS

Forward Yamaha

RSM

14

20

Danilo PETRUCCI

ART

ITA

13

22

Michele PIRRO

Ducati

ITA

11

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA