Rossi: “Problemi con le gomme”. Dovizioso: “Bel miglioramento”

Nella giornata degli outsider, ci sono molti piloti che si stanno godendo un bel momento. I tempi non sono ancora al top, ma per tutti il lavoro sta dando frutti. Le dichiarazioni dopo la prima giornata di test

Rossi: “problemi con le gomme”. dovizioso: “bel miglioramento”

Ecco le dichiarazioni dei piloti dopo la prima giornata di test. I risultati sono per certi versi sorprendenti: cliccate qui per il report e la gallery.

 

Alvaro Bautista

È stato un giorno di prove veramente molto positivo! Abbiamo lavorato molto bene sul posteriore della moto, un’area che a inizio mese ci aveva dato qualche problema di troppo, ottenendo ottimi riscontri: la Showa ha realizzato un nuovo ammortizzatore alquanto differente da quello usato finora, che si è subito dimostrato adatto alle nostre esigenze. Oltre ad aver segnato dei buoni tempi, nonostante la pista fosse in condizioni peggiori rispetto al primo test, sono contento soprattutto perché il mio feeling con le nuove gomme Bridgestone è migliorato tanto e adesso ho buone sensazioni mentre guido. Abbiamo imboccato la strada giusta: domattina continueremo a lavorare, concentrandoci anche sull’anteriore, mentre nel pomeriggio se ne avremo la possibilità vorremmo provare una prima simulazione di gara

 

Aleix Espargaro

Abbiamo iniziato con il passo giusto e lascio Sepang contentissimo della moto e del team. Oggi abbiamo fatto un long run per conoscere meglio il funzionamento dell’elettronica, perché fatichiamo molto nella seconda parte di gara. Sicuramente dobbiamo migliorare questo punto, ma sono fiducioso perché rispetto agli ultimi test di Valencia l’elettronica è migliorata sensibilmente. Il feeling con il team è molto buono e non potevo aspettarmi un miglior risultato di quello odierno.

 

Pol Espargaro

Questa mattina la pista non era nelle migliori condizioni, così non siamo riusciti a partire subito bene. Ma verso la fine della giornata il fondo è migliorato e abbiamo ottenuto dei buoni tempi. Lo sappiamo che i top team probabilmente non hanno spinto al massimo e che non c’è Marc, ma è comunque bello finire 3°. Ringrazio Yamaha, oggi è infatti stata la prima volta che abbiamo usato il nuovo cambio seamless e mi trovo benissimo. Abbiamo un po’ di potenza in più in tutte le marce, e la cosa ti aiuta. Ad esempio a metà curva o con il sistema anti impennata: libera il pilota da un sacco di lavoro.

 

Andrea Dovizioso

Quando siamo partiti purtroppo la pista aveva un pessimo grip. Abbiamo comunque fatto un po’ di prove questa mattina, e oggi pomeriggio quando la pista è migliorata siamo riusciti a lavorare meglio. Il mio primo giorno è stato positivo, perché con le soluzioni che abbiamo provato siamo riusciti a migliorare la moto, sia a livello elettronico che a livello di set-up. Oggi non avevamo molto materiale nuovo da provare, solo dei set-up diversi e hanno funzionato bene. Ho trovato un buon feeling con il set-up alla fine della giornata, ho messo una gomma nuova nell’ultima uscita, ed è venuto fuori un buon tempo. Anche se quelli di oggi non sono ancora tempi di riferimento, sono contento del miglioramento che abbiamo ottenuto.

 

Jorge Lorenzo

I nuovi pneumatici posteriori, sia la ‘morbida’ che la ‘dura’, non lavorano correttamente sulla nostra M1. Abbiamo provato molte cose, ma per il momento non abbiamo ancora trovato nessuna soluzione. Domani proveremo qualcosa di diverso con l’elettronica, qualcosa che ha funzionato lo scorso anno, per cercare di migliorare un po’ perché oggi non siamo andati troppo bene. Le gomme non mi danno nessuna fiducia in ingresso curva, in percorrenza e in accelerazione. Sembra che la Bridgestone non fornirà altri pneumatici quest’anno, quindi dovremo adattarci alla situazione.

 

Dani Pedrosa

Oggi non era la giornata migliore per fare il test. La pista era più sporca che mai, e non c’era molto grip. E’ stato difficile trovare un buon feeling con la moto, che poi abbiamo ritrovato davvero solo alla fine della giornata. Ho avuto anche qualche problema di jet-lag e negli ultimi giorni non sono riuscito a dormire molto, quindi non sono affatto al massimo fisicamente. Ma, come ho detto, alla fine della giornata siamo riusciti ad andare un po’ meglio. Vedremo se riuscirò a dormire meglio questa notte, poi domani continueremo a lavorare.

 

Valentino Rossi

La pista non era fantastica, soprattutto se la si confronta con il primo test, quando era molto buona. Nel frattempo ci hanno girato molte automobili e c’è un po’ di olio in alcuni tratti. La pista è molto sporca, e così è più difficile ottenere un buon tempo sul giro, ma verso la fine del turno stavamo migliorando. Abbiamo lavorato molto su tutti gli aspetti e abbiamo cercato di trovare un giusto equilibrio, concentrandoci sulla frenata. Abbiamo cercato soprattutto il set-up migliore per le nuove gomme, perché nel primo test abbiamo utilizzato solo i vecchi pneumatici, quelli del 2013, che erano molto buoni per la M1. Abbiamo qualche problema con quelli 2014, quindi dobbiamo concentrarci per ottenere il massimo beneficio da queste coperture. Già oggi però, verso la fine, le cose non andavano poi così male.

 

Stefan Bradl

Oggi abbiamo iniziato un po’ tardi perché le condizioni della pista non erano ottimali e abbiamo aspettato che l’asfalto migliorasse un po’. Con i dati raccolti dal primo test di due settimane fa, siamo tornati a lavorare sulla messa a punto per avere un’idea ancora più chiara. Ci siamo concentranti sull’uso dei pneumatici per migliorare la trazione in uscita di curva e, con la mescola dura, abbiamo impostato un buon ritmo. Non sono preoccupato dell’ottavo posto di oggi perché il nostro intento era quello di lavorare sulla moto e non quello di cercare il giro veloce.

 

Bradley Smith

Per la prima volta ho usato il cambio seamless ed è stato per noi un gran beneficio. È un ottimo sistema, che aiuta soprattutto con gomme usurate nella seconda metà di gara. Abbiamo continuato a lavorare su alcune idee già provate nel primo test e abbiamo trovato un setting fantastico per l’anteriore. Credo che sarà la base per tutta la stagione. Ci manca ancora qualcosa nell’elettronica e per il grip dietro.Le condizioni della pista non erano ottime, ma le gomme Bridgestone mi sono sembrate migliori dell’ultima volta. Ambiamo anche cambiato le geometrie della moto e tutto ora lavora al meglio con le nuove gomme. Ora credo che la pista migliorerà e il terzo giorno faremo una simulazione di gara.

 

Nicky Hayden

Lo svantaggio dai primi si riduce, e questo è positivo. Questa mattina abbiamo perso un po’ di tempo per qualche piccolo problema tecnico che ha richiesto più lavoro di quanto ci aspettassimo. La moto è di base la stessa del test precedente, ma abbiamo lavorato sul setting, soprattutto della forcella, per migliorare la stabilità in frenata. E la cosa ha prodotto miglioramenti. Nel pomeriggio abbiamo avuto un problema elettronico che ci faceva perdere tempo in entrata di curva e molto tempo lo abbiamo dedicato a questo. Dobbiamo trovare un po’ di potenza, ma il telaio mi sta sorprendendo ogni giorno di più.

 

Cal Crutchlow

Certamente non sono soddisfatto quanto Dovi, ma abbiamo avuto un problema tecnico verso la fine della giornata, e non ho potuto sfruttare la gomma posteriore nuova, al contrario di tutti gli altri protagonisti. Se fossi riuscito anch’io a girare un secondo più veloce, come ha fatto Dovi, sarei felicissimo ma al momento abbiamo altri problemi da risolvere. Abbiamo un po’ di difficoltà a trovare un buon set-up, anche se abbiamo riconfermato alcune soluzioni già provate nei test precedenti. Domani cercheremo di trovare più grip sul posteriore, perché le condizioni della pista sono peggiorate rispetto ai primi test di inizio febbraio. Per quanto riguarda l’avantreno il feeling è buono, ma devo avere più tempo per capire la moto in queste diverse condizioni. Non sono preoccupato perché so che dovremmo essere in grado di girare più veloce con la gomma nuova.

 

Andrea Iannone
Oggi abbiamo provato molte modifiche sulla moto. Abbiamo cercato di risolvere alcuni problemi che ho e abbiamo raccolto molte informazioni. Continueremo a lavorare anche finito il turno di prova per capire cosa ci ha aiutati e cosa invece non ha funzionato e per poter fare meglio domani. Sono tranquillo perché durante lo scorso test siamo stati veloci e anche se oggi la pista era più lenta sono sicuro di poter andare più forte. Ringrazio tutto il team e la Ducati per supporto che mi danno.

 

Hiroshi Aoyama

La pista era in condizioni precarie, con la superficie molto sporca. Speravo che il grip sarebbe aumentato nel pomeriggio, ma non è successo. Comunque abbiamo lavorato sul set up concentrandoci sulle sospensioni. Abbiamo trovato una soluzione che rende la moto più stabile e bilanciata e questo ha fatto “uscire2 più facilmente i tempi. Abbiamo trovato una base abbastanza buona, ma ci manca ancora stabilità davanti.

 

Colin Edwards

Si è trattato di un test molto positivo per tutto il team. Oggi abbiamo continuato a lavorare sull’elettronica e freno motore. Ancora non ho la giusta confidenza per guidare come vorrei, ma le modifiche che abbiamo fatto nel pomeriggio mi permettono di partire fiducioso e motivato per i prossimi test. 

 

Yonny Hernandez 
Sono contento della nuova mappatura perché ora è meglio rispetto ai primi test. La moto è più potente, ha più grip e grazie a questi miglioramenti riesco ad essere più veloce. Voglio provare un link diverso per avere ancora più grip e dare una durata maggiore alla gomma.Domani credo che riuscirò a migliorare! Ringrazio tutto il team per il lavoro svolto.

 

Randy De Puniet

Abbiamo un sacco di cose da testare qui a Sepang. Oggi, ad esempio, ci siamo concentrati solo sulla nuova elettronica, ottenendo miglioramenti rispetto agli ultimi test. Pare che abbiamo trovato una buona direzione di lavoro. C’è ancra da fare, ma ora la moto si può guidare. Abbiamo ridotto il distacco e continueremo a lavorarci. In più abbiamo provato un nuovo motore, che fornisce più coppia ma, soprattutto, regala una connessione migliore tra acceleratore e gomma posteriore. Quindi in curva abbiamo migliorato. Ora spero che riusciamo a migliorare la velocità di punta e l’aderenza alla massima piega. Ma ci lavoreremo.

 

Scott Redding
Oggi abbiamo lavorato bene soprattutto all’inizio, provando varie soluzioni di sospensioni e variando le geometrie, ma purtroppo al momento non siamo ancora riusciti a trovare qualcosa che ci faccia fare un significativo passo in avanti, per cui i nostri tempi non sono scesi molto. C’è da considerare che oggi la pista non era nelle stesse condizioni incontrate a inizio mese, quindi è positivo che Hayden, ad esempio, sia andato comunque veloce, e ciò ci rende fiduciosi: siamo convinti che potremo ridurre il gap da Nicky, ma dovremo riuscire a smuovere un po’ questa situazione. Continueremo a lavorare, soprattutto per quanto riguarda la frenata, mentre sul fronte dell’elettronica abbiamo raggiunto un buon setting. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA