Rossi: “Che succederà tra me e Marquez? Ci daremo meno baci…”

Siamo in Spagna ma ancora si parla di Argentina, del contatto col botto tra Valentino e Marc. Eccoil parere del paddock (piloti, manager, giornalisti, ecc) oltre ovviamente a quello dei due protagonisti

Rossi: “che succederà tra me e marquez? ci daremo meno baci…”

Si sono stretti la mano velocemente prima di accomodarsi dietro lo stesso bancone per le dichiarazioni di rito del giovedì pomeriggio. Valentino e Marc non si vedevano né si sentivano da quasi due settimane, e probabilmente in quel preciso istante avvertivano di avere addosso le telecamere e gli sguardi morbosi di tutto il mondo della moto. Sembravano contratti più che ostili l’un l’altro. La conferma arriva quando una battuta di Vale rompe il ghiaccio: “Volete sapere cosa succederà adesso tra me e Marquez? In pubblico ci daremo meno bacini… ma a letto saremo sempre innamoratissimi”. In quel preciso istante tutto si ricompone, l’Argentina sembra solo un lontano ricordo e Marc sorride insieme con Dovizioso, Crutchlow e Lorenzo, seduti al suo fianco.

Che poi Marquez e Rossi si diano effettivamente i bacini se per caso domenica arrivano appaiati all’ultima curva dell’ultimo giro, è tutto da verificare (a proposito: qui tutti gli orari TV per le prove, le qualifiche e le gare)… Ma dalle dichiarazioni che abbiamo raccolto dalla loro viva voce la frattura, se mai c’è stata, sembra già ricomposta (ecco invece cosa ne pensa chi ha partecipato al nostro sondaggio).

A seguire pubblichiamo le dichiarazioni dei due protagonisti dell’incidente di Rio Hondo (qui le foto) e alcuni autorevoli pareri raccolti dal nostro inviato nel paddock di Jerez. Li riportiamo in rigoroso ordine alfabetico dopo quelli di Rossi e Marquez.

 

Valentino rossi, pilota motogp

Nel cambio di direzione Honda e Yamaha hanno traiettorie un po’ differenti, e forse perché era la prima volta che io e Marc ci trovavamo a battagliare così da vicino per la vittoria, lui ha preso male le misure e ha centrato il mio forcellone.

 

Marc marquez, pilota motogp

I contatti in gara sono cose che succedono, sono il bello del nostro sport. In Argentina sono stato sfortunato io, ma la prossima volta potrebbe essere sfortunato un altro. Comunque da Valentino c’è sempre da imparare qualcosa.

 

Alvaro bautista, pilota motogp

Se devo essere diplomatico dico che solo loro due sanno davvero come stanno le cose, ma… posso essere sincero sincero? Valentino e Marc avevano in mente esattamente cosa fare. Rossi lo ha fatto bene, Marc lo ha fatto male…

 

Alex de angelis, pilota motogp

Ne vorrei vedere di più di battaglie così, ovviamente non per l’esito dello scontro che è stato sfavorevole a Marquez, ma perché ci guadagna lo spettacolo. Comunque se devo dare la ragione a qualcuno, la do a Vale, che era davanti.

 

Andrea dovizioso, pilota motogp

Quel contatto è un fatto personale tra loro due, a me non interessa.

 

Fausto gresini, team manager aprilia

Sembravano il leone e la gazzella. Vale aveva del margine e ha giocato con la sua preda; Marc ha commesso un doppio errore: provare a resistere e impostare con grave ritardo il cambio di direzione, cosa che lo ha portato al contatto con la M1.

 

Guido meda, telecronista motogp

I due hanno una propensione naturale alla sportellata, il contatto ci sta. Ovviamente è un peccato che Marquez sia finito a terra, ma non ho visto né spallate irregolari da parte sua né linee sospette da parte di Valentino.

 

Marco melandri, pilota motogp

Non ho visto il contatto, in questo momento per me triste preferisco non riguardare le gare in TV.

 

Carlo pernat, manager motomondiale

Io ho visto una furbata di Valentino e tanta supponenza da parte di Marquez. Rossi ha sempre trovato il varco per annientare psicologicamente i suoi avversari, e forse ci è riuscito anche con Marc: punirne l’eccessiva esuberanza.

 

Danilo petrucci, pilota motogp

Marquez probabilmente non si aspettava che Rossi allargasse così tanto la linea, ma la traiettoria vista dall’alto mi sembrava assolutamente normale. E comunque Valentino in quel punto non poteva vedere dietro di sé come era messo il rivale.

 

Paolo scalera, giornalista

Vale ha fatto la differenza con la sua esperienza: sapeva di avere del margine e lo ha sfruttato al meglio, Marquez invece non ha tenuto conto della grande rimonta di Rossi tentando un sorpasso inutile: avrebbe perso comunque la sfida.

 

Uccio, dirigente vr46 riders academy

Quando ho visto le immagini mi son detto: ma Marquez dove pensa di andare, gli vuole passare sopra?! Vale non ha cercato ma ha sentito bene il contatto, e non si è accorto che Marc è caduto finché non lo ha visto scritto sulla tabella.

 

E ora, cari giocatori di FantaMOTOCICLISMO, traete voi le vostre conclusioni e buona fortuna: fate il vostro pronostico sulle prime cinque posizioni della gara della MotoGP e, a fine stagione, chi di voi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno. Cliccate sul pulsante arancione qui sotto per partecipare:

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA