Dal 1° agosto pedaggio ridotto del 30% per 5 milioni di moto

Le tariffe autostradali per le moto saranno ridotte di un terzo a partire dal 1° di agosto 2017. I veicoli potenzialmente interessati sono più di 5 milioni. Ecco il video integrale della conferenza con cui il ministro dei Trasporti Delrio ufficializza il provvedimento. Lunedì maggiori dettagli “tecnici”

Cambio di scenario dopo 26 anni

5 milioni di moto targate e con cilindrata di oltre 125 cc: è questo il numero di veicoli potenzialmente interessati alla riduzione del pedaggio autostradale. Lo sapete: la nostra campagna #metapedaggio è andata in porto e Aiscat (l’associazione che riunisce i concessionari autostradali) ha accolto le richieste che i motociclisti avevano fatto al governo di sanare una situazione ingiusta che ormai da 26 anni vedeva le due ruote pagare lo stesso pedaggio delle auto. Qui sopra, il video integrale della conferenza stampa con cui il ministro dei Trasporti - Graziano Delrio - annuncia i termini del provvedimento

Il 31 luglio tutti i dettagli

1/30 Campagna e petizione #metapedaggio: il successone del Mugello Day. La parata di oltre 400 moto sulla pista toscana, guidate dal nostro direttore, Federico Aliverti
Come avete visto, i dati certi riguardano l’entità della riduzione del pedaggio (30% in meno) e data di inizio (piena operatività dal 15 settembre, ma già dal 1° agosto la riduzione sarà in vigore e i viaggi fatti da quella data al 15 settembre saranno oggetto di rimborsi retroattivi). A beneficiare del provvedimento saranno i motociclisti che si doteranno di un Telepass abbinato in esclusiva alla targa della moto. Maggiori dettagli tecnici e procedurali arriveranno a partire da lunedì 31 luglio, quindi state connessi. Ad esempio non è ancora chiaro se allo stesso Telepass potranno essere abbinate più targhe di motoveicoli.
Il provvedimento è “sperimentale” fino a fine 2017, ma ciò non significa che col 2018 tutto tornerà come prima. Ad esempio lo “sconto pendolari”, voluto dall’ex ministro Lupi, era nato sperimentale e… lo è ancora dopo anni.
Per altre spiegazioni su altre questioni poste da molti motociclisti (perché un Telepass dedicato, perché non si può pagare in altra forma, perché il 30 e non il 50%...), non perdetevi gli ultimi 5 minuti circa del video. Di seguito, invece, il comunicato ufficiale del ministero delle infrastrutture e dei trasporti.
Da parte nostra, non possiamo che ringraziare ancora tutte le parti in causa in questa battaglia, tra cui anche il Corriere della Sera, che ha appoggiato, condiviso e supportato la nostra campagna.

Delrio: “Superata un’ingiustizia, la mancata distinzione tra auto e moto”

Federico Aliverti con Graziano Delrio, ministro dei Trasporti
Entra in vigore in via sperimentale dal 1 agosto al 31 dicembre 2017 la riduzione del pedaggio autostradale per motociclisti con l’obiettivo di ottimizzare l’uso dell’autostrada.
Una misura a lungo attesa dal settore, che si realizza grazie all’accordo raggiunto tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e l’Aiscat, l’Associazione italiana società concessionarie e trafori. È stata illustrata questa mattina dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e dal Direttore generale di Aiscat, Massimo Schintu.
La tariffazione che verrà attivata prevede una riduzione del 30% per i motocicli con targa che possono transitare in autostrada, e sarà possibile solo per clienti che abbiano un contratto di telepedaggio.
L'attuale sistema è suddiviso in cinque classi tariffarie, mediante l’utilizzo di due parametri, gli assi e la sagoma, e non distingue nei pedaggi i motoveicoli rispetto agli autoveicoli di classe A.

La mancata distinzione tra auto e moto è una particolarità tutta italiana nel contesto europeo, una ingiustizia che ora sarà superata – commenta il Ministro Delrio – Una modifica giustamente richiesta a gran voce da molti protagonisti, tra cui associazioni di categoria e di motocilisti, per ottimizzare l’uso dell’autostrada. Ora la richiesta dei vertici del Mit ha incontrato la disponibilità di Aiscat e si è tradotta in un accordo, che riconosce un pedaggio ridotto. Al momento in via provvisoria e sperimentale, con l’obiettivo di pervenire all’inserimento di una apposita classe di pedaggio per le due ruote. Verificheremo a dicembre l’impatto che ha avuto la misura”.
È un pezzo della strategia dell’attenzione all’utenza – ha continuato Delrio - , come avvenuto con lo sconto per i pendolari che riguarda circa 200 mila persona e che nel primo semestre ha visto uno sgravio per 4 milioni di euro”.
Il Ministro si è anche raccomandato sul rispetto della sicurezza stradale: “
Davanti al traffico in aumento c’è stato in Italia un forte calo di morti in autostrada, anche se sono ancora troppi, grazie alle politiche applicate. E’ bene quindi insistere molto sulla prudenza”.
Il Vice Ministro Riccardo Nencini ha rilasciato in seguito questa dichiarazione: “
Soltanto l'anno scorso, in Mugello, la richiesta di ottenere tariffe agevolate per i motociclisti in autostrada e la sottoscrizione di trentamila firme. Una richiesta giusta, che sanerà un'anomalia italiana, Un lavoro importante, finalmente portato a compimento. Siamo soddisfatti”.
L’accelerazione è arrivata in quest’ultimo mese, con una intensa collaborazione tra il Mit e Aiscat. Le concessionarie autostradali si sono attivate per verificare la fattibilità dell’intervento in tempi ristretti, in considerazione della stagione estiva in corso e, in particolare, per l’adeguamento tecnico delle apparecchiature preposte al rilevamento.

L’adeguamento di specifici Telepass Moto sarà effettivo dal 15 settembre, ma lo sconto sarà in vigore dal 1° agosto e potrà essere recuperato in seguito.
Tra il 1° agosto e il 15 settembre, il recupero dello sconto potrà avvenire solo per coloro che, con una moto dotata di un contratto di telepedaggio, avranno presentato apposita richiesta di essere dotati di Telepass Moto.
Lo ha precisato il direttore generale di Aiscat, Massimo Schintu: “
Soltanto per chi fa la domanda per il Telepass moto, anche se non immediatamente consegnato, verranno calcolati a sconto i pedaggi nel periodo a seguire”.
Da lunedì 31 luglio sul sito Telepass.it saranno pubblicate le informazioni sulle modalità con cui accedere allo sconto.

Invitato come ospite alla conferenza stampa anche l’on. Maurizio Lupi, ex Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, che ha aveva iniziato il lavoro per la rimodulazione del pedaggio ai motociclisti e ha sottolineato “
la continuità del lavoro per rispettare al meglio le esigenze dei cittadini”.
I motociclisti e scooteristi clienti del servizio dovranno naturalmente utilizzare lo specifico sistema di telepedaggio solo per il veicolo a due ruote e verrà eseguita una verifica del corretto abbinamento del sistema di pagamento al mezzo utilizzato. La modulazione non sarà cumulabile con altri sconti, quale, per esempio, lo sconto pendolari.

I clienti Telepass riceveranno apposita comunicazione sulle modalità e le tempistiche di applicazione e di recupero dello sconto.
Secondo i dati della Motorizzazione, a oggi i motocicli e scooter con targa che possono transitare in autostrada sono circa 5 milioni. I minori introiti di ogni concessionaria verranno rendicontati al Mit e verranno recuperati secondo quanto previsto dalle pattuizioni convenzionali. Le concessionarie sono inoltre impegnate nel fornire specifici servizi di informazione per i motociclisti che utilizzeranno le autostrade.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA