Suzuki: richiami per Bandit, Gladius, GSR750 e V-Strom

Suzuki V-Strom 650 e 1000, Bandit 650 e 1250, Gladius e GSR750: sono i modelli richiamati dalla Casa di Hamamatsu per due differenti problemi. Le moto interessate devono passare in officina per controllare i bicchierini delle valvole o il blocchetto di accensione. L’elenco dei mezzi coinvolti

BICCHIERINI DELLE VALVOLE DA SOSTITUIRE

Suzuki ha avviato due campagne di richiamo che interessano ben quattro modelli della propria gamma moto, per un totale di quasi 2.500 mezzi interessati. Come si legge sul sito del Ministero dei Trasporti, il primo richiamo interessa i bicchierini che comandano le valvole che, ipotizziamo a causa di una fornitura difettosa, potrebbero deformarsi; e ciò potrebbe compromettere seriamente il funzionamento del mezzo. Per questo la Casa ha deciso di effettuare un richiamo, con lo scopo di sostituire i componenti difettosi. I modelli interessati da questa campagna sono: Bandit 650 e 1250, Gladius, GSR750 e V-Strom 650 (una delle cinque protagoniste della nostra Comparativa Crossover Medie in Romania), tutti costruiti tra il dicembre 2012 e il gennaio 2014. Più precisamente:
  • Le Bandit interessate sono 49 (24 650 e 25 1250), costruite tra dicembre 2012 e aprile 2013, con numeri di telaio che vanno da JS1CJ135100107244 a JS1CJ135100107399 per le 650 e da JS1CH135100108669 a JS1CH135100110201 per le 1250.
  • Le Gladius sono 157, costruite tra gennaio 2013 e gennaio 2014, con numeri di telaio che vanno da JS1CX111100112141 a JS1CX111100113859 e da JS1CX112100107874 a JS1CX112100111679.
  • Le GSR750 sono 60, costruite tra gennaio 2014 e febbraio dello stesso anno, con numeri di telaio che vanno da JS1C5111100115530 a JS1C5111100115610.
  • Le V-Strom 650 sono 677, costruite tra gennaio 2013 e gennaio 2014, con numeri di telaio che vanno da JS1C7111100110423 a JS1C7111100114985.

CHECK-UP ALL’IMPIANTO ELETTRICO

Il secondo richiamo interessa la versione da 1.000 cc della V-Strom. La sorella maggiore della globetrotter di Hamamatsu potrebbe incappare in qualche problema elettrico, per cui ha bisogno di un check-up approfondito. Sui modelli interessati dal richiamo si procederà dunque con la verifica del corretto montaggio e funzionamento del blocchetto di accensione, del cablaggio principale e del cavo di massa. In caso il controllo portasse alla luce qualche problema verranno sostituite la parti malfunzionanti. Le moto coinvolte sono 1.683, costruite tra novembre 2013 e luglio 2015, con numeri di telaio che vanno da JS1CX112100107874 a JS1CX112100109299.
 
Se siete tra i proprietari delle moto coinvolte dai richiami dovreste aver già ricevuto la comunicazione ufficiale da parte della Casa; ma se per scrupolo volete accertarvi che la vostra moto sia ok potete rivolgervi ad uno dei concessionari ufficiali Suzuki sparsi nel nostro Paese.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA