Primato mondiale di burnout con la Victory Octane

I ragazzi del Victory Stunt Team sono scesi in pista in sella alla nuova muscle bike americana a caccia di un record folle: il burnout più lungo al Mondo. La gomma posteriore della Octane è esplosa dopo più di 3,5 km e ciò è valso il nuovo Guinnes World Record! Non perdetevi il video dell’impresa

ALLA CACCIA DEL RECORD

L’essere umano è sempre alla ricerca di quel qualcosa in più, di un record. Che sia questo serio o pazzo e divertente, l’importante è riuscire a fare qualcosa in più degli altri. Restando in tema motociclistico c’è chi ha intrapreso il viaggio più lungo della storia in sella ad una moto elettrica, chi cerca in tutti i modi di battere il record di velocità, chi (il nostro Federico Aliverti) dosa il gas in maniera perfetta consumando appena 1 litro di carburante per 89,5 km con un Burgman 200 ABS e chi si è spinto fino a 385 km/h in sella alla Kawasaki H2… E poi ci sono i record un po’ fuori dagli schemi, come i 173 km/h raggiunti con un mobility scooter motorizzato Suzuki o i 180 “in sella” ad un tagliaerba Honda...

NUOVO GUINNES WORLD RECORD firmato victory

Quello di cui vi vogliamo parlare oggi è un altro record di quelli stravaganti che vede protagonista la nuova e muscolosa Victory Octane (che abbiamo provato pochi giorni fa negli USA). In questo caso l’obiettivo del Victory Stunt Team è solamente uno: realizzare il bornout più lungo al Mondo. Per far ciò Joe Dryden è sceso in pista sull’ovale dell’Orlando Speed World e ci ha dato dentro con il gas (e con il freno anteriore!). Il risultato? La gomma posteriore della Octane ha resistito per più di sette giri dell’ovale, ben 3,58 km, e ciò è valso il nuovo Guinnes World Record! Se volete sapere come ha fatto non perdetevi il video dell’impresa che trovate qui sotto!

Se invece volete portarvi a casa la moto che ha stabilito questo pazzo record, sappiate che la Victory Octane arriverà da noi verso la fine di giugno a 13.200 euro c.i.m.

​P.S.: nel prezzo è inclusa... una sola gomma posteriore

TUTTA UNA QUESTIONE DI TEMPO (E DI GOMMA)

Al termine dell’impresa Dryen ha dichiarato: “Non è stato facile, ma è stato molto più semplice realizzare il record in sella ad una Octane che sulla maggior parte delle altre moto in commercio. Una volta trovato l’equilibrio perfetto tra gas e freno è stata solo una questione di tempo, e di gomma, prima di raggiungere il nuovo record”.  “Chi paga le gomme?” ha aggiunto ridendo Alex Hultgren, Direttore Marketing di Victory, che continua: “Scherzi a parte, tutti in Victory vogliamo congratularci con Joe per questo Guinnes World Record. La nuova Octane è un concentrato di muscoli e adrenalina e il bornuot più lungo al Mondo calza a pennello con la personalità della moto”. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA