SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Rea operato prima della gara di Phillip Island. Risultato falsato?

Jonathan Rea ha svelato, tramite i propri canali social, di aver subito un’operazione prima della gara inaugurale del Mondiale Superbike
Il primo round della stagione WSBK 2018 non ha visto Jonathan Rea brillare, tanto che il quinto posto in gara 1 ha lasciato tutti straniti. Le cose sono andate meglio in gara 2, con il secondo posto conquistato al termine di un week end dopo il cambio gomme obbligatorio.

Il tre volte Campione del mondo ha fatto sapere domenica che non aveva il suo solito feeling sulla sua ZX-10RR, ma ha detto: “Sono molto contento, specialmente di come mi sono sentito questa settimana. Sono stato male da mercoledì, quindi finire quinto sabato e secondo domenica, di nuovo sul podio, è proprio un limitare i danni”.

Inizialmente questa frase non aveva attirato l’attenzione, ma oggi acquista tutto un altro significato dato che il 31enne era in recupero dopo un’operazione alla mano destra, resasi necessaria dopo un incidente in allenamento con la moto da cross. La caduta ha costretto Rea a sottoporsi a un intervento chirurgico all'anulare e gli sono stati messi sei punti, ma i tendini non sono stati colpiti.

Il campione del mondo in carica e il suo team hanno deciso di concentrarsi sul futuro e di non fare cenno all’incidente durante tutto il weekend australiano. Tuttavia, dopo le gare, Rea ha utilizzato Instagram per ringraziare il chirurgo Jordi Font, che ha svolto l’operazione al Tres Torres Clinic di Barcellona. L’intervento alla mano è stato fatto il 4 febbraio ed è durato solo un’ora. A Rea sono stati dati dieci giorni di recupero affinché la ferita si rimarginasse e, una volta arrivato in circuito, si è recato spesso in Clinica Mobile durante tutta la settimana, dai test alla gara. Di seguito trovate le foto più bella del week end australiano.
1/9 Marco Melandri

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA