Rally di Tunisia 2009: Viladoms (KTM) vince la settima tappa. Coma resta leader della classifica

La settima tappa, prevista su un percorso di 410 km tra Brack et Quaryat, si è svolta regolarmente. Jordi Viladoms (KTM) si è aggiudicato la vittoria, precedendo il cileno “Chaleco” Lopez (KTM) ed il leader della classifica assoluta Marc Coma (KTM). Il tracciato era molto tecnico ed affaticante. Nella classe 450 cc si è imposto Olivier Pain, con la Yamaha, davanti a Luca Manca e Bruno Da Costa.

Rally di tunisia 2009: viladoms (ktm) vince la settima tappa. coma resta leader della classifica




Quaryat (LIBIA) 28 aprile 2009
– Dopo la cancellazione della sesta tappa avvenuta ieri, la settima tappa prevista per oggi, su un percorso di 410 km tra Brack et Quaryat, si è svolta regolarmente. Il catalano Jordi Viladoms (KTM) si è aggiudicato la vittoria, precedendo al traguardo il cileno “Chaleco” Lopez (KTM) ed il leader della classifica assoluta Marc Coma (KTM). Il tracciato era molto tecnico ed affaticante. Nella classe 450 cc si è imposto Olivier Pain, con la Yamaha, davanti a Luca Manca e Bruno Da Costa. Nella prima parte è stata una corsa spietata, con alcuni passaggi che sembravano studiati per una gara di trial, più che per un rally, tanto che nelle auto si sono trovati in difficoltà persino i navigatori nello scovare gli ostacoli per i piloti, figurasi cosa hanno dovuto affrontare i motociclisti. I rallysti hanno raggiunto Quaryat dopo aver percorso una prima parte di tragitto massacrante sui sassi ed una seconda velocissima. Il tragitto obbligato previsto dal roadbook ha richiesto ai piloti che erano in testa di usare particolare prudenza per evitare le forature. In uno scenario così estremo, il più abile che ha segnato un passo con una regolarità da metronomo è stato proprio Viladoms. Nella mattina Cyril Despres ha fatto da apripista, ma la navigazione non gli è stata facile per colpa della scarsa visibilità che ha complicato le cose, quindi il francese ha perso ancora tempo su Marc Coma. David Casteu non s’è dato meno da fare, ma si è ritrovato per buona parte della corsa a vagare col norvegese Pal Anders Ullevalseter, perché i due si sono persi. Nella 450 la giornata di Olivier Pain è stata a dir poco perfetta. Estasiato dalla sua performance, ha ridotto il distacco da Luca Manca, in testa alla categoria. Tanto di cappello a Bruno Da Costa che ha concluso terzo, su un terreno che sta ancora scoprendo. Christian Califano, si è rimesso dopo la caduta ed è ancora lì, in gara, fiero di mangiarsi dei gran chilometri. Il rally insegna, roba da fare invidia ad un rugbysta. Domani il rally ripiegherà dalla Libia verso la Tunisia, dove sarà preparato il bivacco, ma la corsa si svolgerà interamente sotto il sole libico. Sarà un traccia di 365 km tra “un gioco di piste e montagne, tutto un programma” come lo hanno definito gli organizzatori.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA