Rally di Tunisia 2009: Marc Coma (KTM) Leader del secondo giorno

Nella seconda giornata del rally tunisino, il percorso si articolava fra Tunisi e Oued Mellah. Il clima era più favorevole rispetto al giorno precedente e i piloti hanno potuto correre con il sole. I 60 km di speciale si sono disputati senza problemi nell’attraversamento del territorio. Marc Coma si è imposto davanti al francese David Casteu e allo spagnolo Francisco “Chaleco” Lopez.

Rally di tunisia 2009: marc coma (ktm) leader del secondo giorno





Oued Mellah (TUNISIA) 23 aprile 2009
– Nella seconda giornata del rally tunisino, il percorso si articolava fra Tunisi e Oued Mellah. Il clima era più favorevole rispetto al giorno precedente e i piloti hanno potuto correre con il sole. I 60 km di speciale si sono disputati senza problemi nell’attraversamento del territorio. C’è stato giusto qualche incontro “amichevole” con dei fichi d’india per qualcuno e una deviazione molto contrariante per i piloti che erano in testa. Lo spagnolo Marc Coma (KTM) si è imposto davanti al francese David Casteu e allo spagnolo Francisco “Chaleco” Lopez. Sono sati 60 km disegnati su un tracciato piuttosto sinuoso molto tecnico, di grandi derapate, di cactus e di pozzanghere. La deviazione stabilita dagli organizzatori all’ultimo per evitare un campo coltivato, ha messo zizzagna fra i piloti. Alcuni hanno perso minuti preziosi, ma a quel punto la corsa si è accesa. In sella Marc Coma è rimasto sempre sereno, sapendo che si sarebbero dovuti percorrere solamente sessanta chilometri. Tra l’altro passare in testa nella seconda giornata non avrebbe certo voluto dire dominare la classifica di otto giorni. Nella categoria 450 cc Olivier Pain ha avuto difficoltà a trovare la traccia e ha perso tempo, tanto che Luca Manca è stato il migliore della giornata. Con il quarto tempo assoluto nella speciale, il giovane italiano è passato in testa alla classifica della categoria 450. A Christian Califano è entrata molta polvere negli occhi e ha avuto fastidio per tutta la durata della corsa. Virginie Prémat, la sola donna in gara fra le moto ha tagliato il traguardo con un certo numero di foglie di fico d’india attaccate al casco.
Nei quod Lionel Lainé ha un vantaggio sempre più importante su Karim Dilou, mentre il russo Vladimir Marugov e l’italiana l’Italienne Camélia Liparoti sono vicini. La Liporati dopo l’incidente del quod andato in fiamme al parco chiuso, oggi si è persa.
Domani la gara ripartirà in direzione Ras el Oued e si avvicinerà piano piano alla frontiera libica. Il percorso si articolerà su 265 km di cui 356 di speciale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA