Ralf Waldmann e Martin Wimmer, ex piloti tedeschi, comprano la MZ

Colpo di scena in Germania: a sorpresa, i due ex-piloti tedeschi Ralf Waldmann e Martin Wimmer si sono comprati la MZ, Casa storica della Germania dell’est entrata in crisi profonda dopo il crollo del Muro nel 1989. Per il momento produrranno solo moto 125

Ralf waldmann e martin wimmer, ex piloti tedeschi, comprano la mz

di Eva Breutel

Milano 30 marzo 2009 - Colpo di scena in Germania: a sorpresa, i due ex piloti tedeschi Ralf Waldmann e Martin Wimmer si sono comprati la storica Casa MZ. La MZ, con sede nella Germania dell’est a Zschopau, regione Sassonia, una volta era il più grande costruttore di moto al mondo. Dopo il crollo del muro nel 1989, la casa era andata in crisi profonda, e non si era mai più ripresa. Aveva chiuso i battenti alla fine dell’anno scorso; solo alcuni collaboratori continuavano a produrre e vendere pezzi di ricambio. Adesso invece la MZ riapre. Martin Wimmer, 51, pilota della classe 250 negli Anni Ottanta, fra l’altro per il team Yamaha di Giacomo Agostini, e Ralf Waldmann, 42, stella motociclistica tedesca fino al 2002 e avversario storico di Max Biaggi, hanno comprato in questi giorni nome, stabilimenti e tecnica dall’ultimo proprietario, il gruppo malese Hong Leong, per una cifra pari a circa quattro milioni di euro. I loro progetti sono ambiziosi: nel giro di pochi mesi intendono rilevare la produzione nella sede storica della MZ, per il momento produrranno solo moto 125. La base è un motore sviluppato dalla casa stessa, molto robusto e potente e sopratutto uno dei propulsori più moderni al mondo di questa cilindrata: si tratta di un monocilindrico quattro tempi a quattro valvole, doppio albero a camme in testa, iniezione elettronica, e un cambio a sei marce. Questo motore equipaggiava la RT 125 Striker stradale e l’enduro 125 SX della MZ, purtroppo mai importati in Italia. Omologato per il momento secondo la normativa Euro 2, Wimmer e Waldmann lo vogliono adattare presto alla Euro 3 e vendere le moto a un prezzo molto concorrenziale, sotto i 3.000 euro. Un altro progetto è una production racer 250 per quella classe che fra poco sostituirà le attuali 125 due tempi della MotoGP. Ralf Waldmann ne ha un prototipo pronto, che sarà arricchito da una forcella telescopica progettata e brevettata da Martin Wimmer. I due hanno ancora molte altre idee e, ovviamente, hanno anche trovato i soldi necessari per far rinascere una casa storica. Fra qualche giorno, i due ex-piloti riveleranno tutto il progetto in una conferenza stampa.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA