di Nicolas Patrini
- 31 January 2020

Le albe del Queen Trophy

Una delle cavalcate in fuoristrada più belle d’Italia si rinnova: percorso inedito e alba in vetta a una montagna. Novità, date e info per partecipare

Dal 22 al 24 maggio 2020 si disputerà la terza edizione del Queen Trophy, una cavalcata di due tappe che si chiama così perché l’organizzatore, Cesare Pompei del MC Pepe Bevagna, la ritiene la regina tra tutti gli eventi a lunga gittata dedicati alle grosse moto da fuoristrada. In realtà la concorrenza è agguerrita, ma dobbiamo ammettere che si tratta di un gran bell’evento, perché mette insieme le tre P di Paesaggio, Percorso e Pasto, ovvero: scorci meravigliosi sugli Appennini di Umbria e Marche, tratti molto divertenti – hard per le monocilindriche e soft per le bicilindriche – e pasti memorabili. Basti pensare che la cena del venerdì si terrà nel ristorante del protagonista della trasmissione Giorgione Orto e Cucina di Bevagna (PG), sede di partenza della manifestazione. In realtà Bevagna è il “campo base”, ma la partenza vera avverrà da Rasiglia (borgo appenninico tutto case di pietra e canali d’acqua), la prima tappa terminerà a Frontone (PU) alle pendici del Monte Catria e la terza, come tradizione… non si sa dove terminerà. Bisognerà seguire le tracce Gps per saperlo: a quel punto ci sarà l’ennesimo pranzo da paura e poi il trasferimento per tornare a Bevagna. Grossa novità sarà la partenza da Frontone alle quattro della mattina, in modo da godersi l’alba dalla vetta di una montagna, sempre che la legge di Murphy non porti tanta pioggia come nel 2019. Numero chiuso a 130 iscritti.

Prezzi: dai 70 euro della pura partecipazione ad una sola giornata ai 270 delle due tappe complete di pasti, a partire dalla cena da Giorgione. Dopo il 15 aprile i prezzi aumentano di 10/30 euro.

Informazioni su https://motoclubpepebevagna.it/queen-trophy/.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli