R7, R9, R20… novità in arrivo in Yamaha?

Yamaha ha registrato presso l'Ufficio brevetti giapponese un gran numero di marchi della famiglia delle sportive “R”. Prudenza o grandi novità in arrivo?

1/16

R125, R1, R3 e R6 sono sigle ben conosciute agli appassionati di moto sportive Yamaha. I più impallinati conosceranno anche R15 e R25, che sono i nomi con i quali le moto sportive di piccola cilindrata della Casa di Iwata vengono vendute in Asia. Vi abbiamo già parlato poi di un possibile ritorno della R7, che con molta probabilità sarà una nuova sportiva realizzata sulla base della nuda MT-07. E seguendo la stessa filosofia potremmo fantasticare anche una nuova R9.

Ma finora non si era mai parlato di R2, R4, R5 e via dicendo… Perché vi diciamo questo? Perché nei giorni scorsi Yamaha ha registrato presso l’ufficio brevetti giapponese praticamente tutti i nomi che vanno dalla YZF-R1 fino alla YZF-R25. Nel dettaglio la Casa ha registrato: YZF-R1, YZF-R2, YZF-R3, YZF-R4, YZF-R5, YZF-R6, YZF-R7, YZF-R8, YZF-R9, YZF-R15, YZF-R20 e YZF-R25 (oltre alle versioni corte senza YZF)

Ovviamente la registrazione dei nomi non significa necessariamente che Yamaha li utilizzerà effettivamente (o abbia intenzione di farlo) per dei nuovi modelli. Il fatto di aver depositato dei nomi può anche essere fatto a scopo preventivo, nel senso che così facendo la Casa evita che altri competitor possano utilizzarli e che li ha a disposizione qualora in futuro ne avesse bisogno. Tuttavia, la legge giapponese sui marchi prevede che un per un marchio registrato ne possa esser richiesta la cancellazione se questo non viene utilizzato per tre anni consecutivi. Possiamo ipotizzare quindi che Yamaha abbia intenzione di utilizzare uno o più di questi nuovi marchi registrati nel corso dei prossimi anni.

1/3

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli