Harley-Davidson touring 2019: tecnologiche e speciali

Abbiamo messo mano sulle novità touring 2019 di Harley-Davidson. Un nuovo sistema di infotainment BOOM! Box GTS ed il Milwaukee Eight 114 si insediano nelle versioni "Special" di Road King, Street Glide e Road Glide
1/16 Harley-Davidson gamma Touring 2019: il nostro test

1 di 5
Harley-Davidson porta in Portogallo le novità della gamma touring 2019. Tra le innovazioni presenti il nuovo infotainment, che trova spazio nelle versioni “Special” di Road Glide e Street Glide, mentre la Road King ne è priva. Questi allestimenti prevedono moltissimi dettagli scuri che le donano un look molto aggressivo, cerchi da 19” all’anteriore e da 18” al posteriore mentre il cuore pulsante è il Milwaukee-Eight 114 da 1.868 cc e 163 Nm di coppia. Il Big Twin, presente anche sulla Ultra Limited con doppio raffreddamento, ha un’eccezionale schiena di coppia che ti catapulta fino al regime di cambiata ideale. Il grosso bicilindrico Harley fa così un ulteriore passo avanti dopo circa due anni dal suo esordio. Stesso telaio, medesimo motore ma in declinazioni completamente diverse. Le tourer della gamma 2019 provate in Algarve sono la massima espressione di ciascuna di esse, caratteristiche che vengono ancora più esaltate dalle versioni CVO.
Harley-Davidson Street Glide Special
Il BOOM! Box GTS è una grande novità: uno schermo ad alta risoluzione ed un sistema completamente rivoluzionato, che mettono finalmente in pensione il vecchio infotainment. È dotato di bluetooth per collegare il telefono, per gli iPhone c’è Apple Play. Il sistema è veloce alla risposta dei comandi, intuitivo e facile da usare sia con i due joystick sul manubrio sia con il touch screen, che funziona in modo ottimale anche con i guanti. Caratteristica di questo sistema è la possibilità di collegare il proprio interfono alla moto, e di conseguenza connettersi con altre Harley (fino ad 8) ed un range massimo di 8 chilometri circa.
La Ultra Limited, rispetto a quella che avevamo provato lo scorso anno, si differenzia solo per il nuovo sistema di infotainment BOOM! Box GTS; stesso discorso per le sorelle Glide e la Road King. Ciclisticamente, e dinamicamente parlando, rimane la massima espressione di comfort Made in Milwaukee: parabrezza alto, sella con supporto lombare, deflettori per l’aria, impianto stereo e più di quanto si possa desiderare. Nel misto gli oltre 400 kg spaventano solo sulla carta, basta qualche minuto per fare amicizia e farsi cullare tra le curve. Nei lunghi curvoni in appoggio si sente un leggero ondeggiamento della moto soltanto quando inizia a forzare il ritmo. Ovviamente la sua mole si sente in frenata, dove l’impianto Brembo e, se necessario, l’ABS intervengono più che egregiamente. Da segnalare che solo sull’ammiraglia della Casa Americana, il Milwaukee Eight 114 ha il doppio raffreddamento olio-acqua.
Harley-Davidson Ultra Limited 2019
Le “gemelle diverse” della sottofamiglia Glide sono due moto tanto simili quanto diverse. La Road Glide ha una presenza su strada che la Street Glide si scorda: per quanto l’anteriore Batwing della Street abbia un design senza tempo, l’anteriore “a muso di squalo” cattura gli sguardi di chiunque arrivi dalla parte opposta della carreggiata. La carenatura integrata con la carrozzeria fornisce un’ottima protezione dal vento, così come avere uno sterzo più leggero favorisce nei movimenti a bassa velocità. L’altra faccia della medaglia sono le dimensioni ed un peso che, nelle curve, si sente sull’anteriore rendendo la guida meno facile rispetto alla Street, che invece ha un avantreno più comunicativo risultando più facile in ingresso di curva. Dunque, una tourer più dinamica ma meno protettiva: sono assai fastidiose le turbolenze sul casco dai 110 km/h in su.
Harley-Davidson Road Glide Special
Il modello più accessibile delle versioni Special è la Road King, che non ha protezioni aerodinamiche e nemmeno il nuovo infotainment Harley-Davidson, è la più dura e cruda provata in Portogallo. Tanto vento in faccia e nessun impianto audio, che permettono alla Road King di perdere circa 7/8 kg rispetto alla sorella maggiore Street Glide e ben 20 rispetto alla Road Glide. Tra le curve è decisamente la più divertente da guidare; con una mole inferiore da spingere, il motore 114 è decisamente più gustoso da utilizzare. La luce a terra della Road King è inferiore rispetto a quello della Road Glide, tuttavia nel guidato il “Re” riesce a mantenere il suo scettro tra le versioni touring.
Harley-Davidson Road King Special

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA