a cura della redazione - 06 aprile 2018

Il portatarga "da gara" non è a norma: moto sequestrata

Un lettore ci scrive per raccontarci la sua esperienza: fermato dai Carabinieri scopre che il portatarga Powerparts KTM non è a norma e ciò comporta il ritiro del mezzo! KTM si difende dicendo che…

Caro direttore, sono stato fermato dai carabinieri per un controllo: dopo la canonica verifica dei documenti mi è stato fatto notare che la targa della mia nuova Super Duke 1290 R (monto il portatarga Powerparts KTM) non era conforme al Codice della strada in quanto si trova entro la fine dello pneumatico mentre dovrebbe essere l’ultima appendice posteriore. Ciò comporta il ritiro del mezzo per tre mesi. Ho cercato ovunque e letto tutto e il contrario di tutto, potete dirmi una volta per tutte se nel CDS è effettivamente indicato qualcosa in merito alla contestazione che mi è stata mossa?

Marco Sola, Salsomaggiore Terme (PR)

La risposta di KTM

Le PowerParts sono sviluppate per un mercato globale e nel caso specifico, il portatarga NON risponde alle specifiche imposte dalla Comunità europea. Nel manuale fornito con la parte si evidenzia che il portatarga è stato sviluppato per un uso gara pertanto il nostro cliente non può recriminare alcunché, è tutto scritto.

Il commento di Motociclismo

Certo che un portatarga uso gara è un ossimoro, come una giacca invernale traforata o una gomma slick tassellata. Ma c’è poco da fare, in Italia si possono cambiare scarico e impianto frenante. Stop. Magari avrebbe potuto avvisarti il concessionario che l’ha montato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news