Piloti di moto a 350 km/h: ha senso correre a questa velocità?

La Ducati di Ianone ha stabilito al Mugello un incredibile record che ha fatto molto discutere il paddock, a partire da Valentino Rossi. Lui vorrebbe mettere un freno, e tu?

Piloti di moto a 350 km/h: ha senso correre a questa velocità?

Durante il GP del Mugello, Andrea Iannone sulla sua Ducati Pramac ha toccato i 349,6 km/h. È il record di sempre. Ma anche Honda e Yamaha hanno abbondantemente sorpassato i 340 km/h. Pare addirittura che la fotocellula sia stata posizionata molto prima dello scollino della San Donato, dove i piloti si attaccano ai freni e dove presumibilmente si vedono - voce di paddock - i 355 km/h effettivi. Questo nuovo record ha fatto molto discutere, tanto che anche Valentino Rossi, imbeccato sul tema sicurezza, si è espresso a favore di una limitazione della velocità di punta a “soli” 320 km/h. A suo dire non ne risentirebbe lo spettacolo e si guadagnerebbe molto in termini di sicurezza. Tu la pensi allo stesso modo? Oppure a 35 anni di diventa… troppo saggi?

 

Dicci la tua: clicca quie partecipa al nostro consueto sondaggio del lunedì.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA