di Nicolas Patrini - 05 novembre 2019

Piaggio svela i Medley i-get 125 e 150

Si rinnova completamente l’eclettico scooter Piaggio e guadagna potenza grazie all’ultima generazione di motori i-get 125 e 150 cc. Tra le caratteristiche principali troviamo il sistema start & stop, l’ABS, il faro full-LED con DRL, la strumentazione digitale e una buona capacità di carico. La gamma è completata da Medley S, più sportivo e con connettività Piaggio Mia di serie

1/4

1 di 8

Piaggio Medley si presenta al Salone di Milano in una veste completamente rinnovata. Il nuovo design pone l’accento sulla sportività: il frontale è stato totalmente ridisegnato, così come il manubrio, che accoglie il nuovo proiettore anteriore full-LED e un’inedita strumentazione LCD digitale. Sul nuovo Piaggio Medley debutta inoltre l’ultima evoluzione della famiglia di motori Piaggio i-get, nelle cilindrate 125 e 150 cc: entrambi raffreddati a liquido, con distribuzione a 4 valvole e iniezione elettronica, erogano rispettivamente 11 e 12,1 kW. Piaggio Medley si evolve anche sul fronte della connettività: attraverso il sistema Piaggio MIA (proposto di serie sulla versione S) è possibile collegare il proprio smartphone al veicolo via Bluetooth e gestire le telefonate, i comandi vocali e la musica tramite la strumentazione e i comandi al manubrio. Dotato di serie della funzione “Start & Stop”, che, gestendo lo spegnimento del motore durante le soste, contribuisce al contenimento dei consumi, delle emissioni, e di ABS a due canali.

Lo scudo, ridisegnato e riproporzionato, ospita una nuova griglia tridimensionale a nido d’ape. Interpretazione in chiave moderna della classica “cravatta”, elemento inconfondibile dei veicoli Piaggio. Al centro del manubrio, anch’esso ridisegnato, campeggia un altro elemento distintivo rappresentato dal nuovo proiettore anteriore a LED. A LED sono anche le luci di posizione anteriore e posteriore. Il manubrio accoglie anche la nuova strumentazione LCD completamente digitale. Il display, al centro del quale sono ben visibili tachimetro digitale e scala del contagiri, consente di visualizzare odometro totale e parziale, temperatura dell’aria, orologio digitale, indicatori del livello carburante e della temperatura del liquido di raffreddamento, icona pericolo ghiaccio, icona cavalletto laterale abbassato, icona “service”, oltre a una serie di informazioni di viaggio, selezionabili attraverso il pulsante Mode sul blocchetto comandi destro: velocità massima, velocità media, consumo istantaneo, consumo medio, autonomia e stato di carica della batteria. La dotazione di spie tiene invece sotto controllo tutte le funzioni a partire dallo “Start & Stop”, che è disinseribile attraverso un pulsante sul blocchetto elettrico destro, per proseguire con le classiche “check iniezione”, riserva carburante, pressione olio, attivazione ABS e immobilizer. Il controscudo è dotato di un vano porta oggetti ampio e facilmente accessibile dalla seduta di guida. Lo stile di quest’ultimo è coordinato con la parte posteriore del manubrio e della sella, ricreando un ambiente simile all’abitacolo di un’automobile, e all’interno del cassetto prevede una presa USB, utile per la ricarica dello smartphone. Nel controscudo è presente anche un comodo gancio portaborse a scomparsa.

La nuova sella presenta un disegno più filante e una ergonomia ottimizzata per pilota e passeggero, il quale beneficia anche di nuove pedane a scomparsa che risultano più agevoli da estrarre e sono dotate di inserto in gomma che ha la doppia funzione di smorzare le vibrazioni e limitare lo scivolamento del piede. La sella è dotata di apertura elettrica, comandata da un comodo pulsante sul manubrio; una molla di ritegno la mantiene aperta per evitare chiusure accidentali. Lungo tutto il corpo di Medley l’alternarsi di superfici concave e convesse, guidate da linee decise e arcuate, rende l’immagine del veicolo dinamica e compatta allo stesso tempo. Il posteriore, particolarmente slanciato, mantiene dimensioni contenute nonostante il vano di carico sottosella dalla capacità di ben 36 litri, in grado di accogliere due caschi integrali. Un tale risultato è ottenuto grazie alle forme della coda e al riposizionamento del serbatoio del carburante al centro della pedana. Una soluzione che ha incrementato la capacità di carico del vano portacaschi fornendo ulteriori vantaggi quali la possibilità di effettuare il rifornimento senza scendere dalla sella e una migliore centralizzazione delle masse.

Sul nuovo Piaggio Medley fa il proprio debutto la più recente evoluzione della famiglia di motori denominata i-get, declinata nelle cilindrate 125 e 150 cc, a iniezione elettronica, distribuzione a quattro valvole e raffreddamento a liquido. Il nuovo monocilindrico i-get di 125 cc è accreditato di una potenza massima pari a 11 kW a 9.000 giri, mentre il più potente 150 cc esprime 12,1 kW a 8.750 giri. I valori di coppia si attestano su 12 Nm a 6.500 giri per il 125 cc e 15 Nm a 6.500 giri per il 150 cc. La testata nasce da una fusione completamente nuova ed è caratterizzata da condotti e valvole a sezione maggiorata per aumentare il coefficiente di efflusso e di conseguenza le performance del motore. Il sistema di distribuzione presenta nuovi bilancieri alleggeriti, mentre il profilo dell’asse a camme è stato ridisegnato per ottenere leggi di alzata valvole che contribuiscono a ottimizzare il rendimento di combustione.

L’obiettivo di coniugare l’incremento della potenza massima con il mantenimento dei valori di coppia massima e di elasticità di funzionamento è stato raggiunto attraverso molteplici interventi: l’adozione di un nuovo pistone rivisto nella geometria del cielo, un nuovo iniettore, un nuovo corpo farfallato con un diametro maggiorato di 2 mm e una scatola filtro completamente nuova e dotata di uno specifico risuonatore di Helmholtz posto sul condotto di aspirazione. Anche la marmitta è nuova, sia nell’estetica che nelle dimensioni. Tutto ciò è abbinato a una trasmissione CVT la cui taratura è stata ottimizzata per sfruttare, in tutte le condizioni di guida, la nuova curva di potenza del motore.

Come la precedente versione, il nuovo Piaggio Medley è equipaggiato col sistema di Start & Stop brevettato da Piaggio e denominato RISS (Regulator Inverter Start & Stop System). Il sistema, frutto del know-how tecnologico di Piaggio, prevede l’eliminazione del classico motorino di avviamento, sostituito da una macchina elettrica brushless “direct mount”, ovvero installata direttamente sull’albero motore. Il sistema Start & Stop di Piaggio, ora ulteriormente evoluto, provvede a spegnere automaticamente il motore passati da 1 a 5 secondi dall’arresto (a seconda che il motore abbia o meno raggiunto la corretta temperatura di esercizio). È sufficiente una minima rotazione del comando del gas per far ripartire istantaneamente il motore, nel silenzio totale, data l’assenza del classico motorino di avviamento. Nel caso si estragga il cavalletto laterale o entri in funzione il sensore di ribaltamento (“tilt sensor”), la centralina esclude la funzione di Start & Stop.

Per quanto riguarda la manutenzione, la sostituzione di lubrificanti e filtri si effettua ogni 10.000 km e la regolazione del gioco valvole ogni 20.000 km.Di seguito i dati relativi al consumo dichiarati dalla Casa: percorrenza su ciclo WMTC è pari a 41,5 km/l per il Medley 125 e 41 km/l per il Medley 150.

La struttura portante di Piaggio Medley si basa su un telaio del tipo “monoculla bassa” realizzato in tubi di acciaio, con rinforzi tubolari e in lamiera di acciaio. L’avantreno è anche caratterizzato da una forcella con steli da 33 mm di diametro, mentre al posteriore lavora una coppia di ammortizzatori a doppio effetto e molle elicoidali con precarico regolabile su 5 posizioni. Grazie a questa configurazione e ai cerchi ruota in lega di alluminio (da 16” anteriore e da 14” posteriore), Piaggio Medley garantisce comfort e solidità. Piaggio ha introdotto anche un nuovo pneumatico posteriore, più largo (120/70-14”). Il peso è di 136 kg a secco. L’impianto frenante si compone di due unità a disco da 260 e 240 mm con pinze flottanti a doppio pistoncino - dotato di serie di ABS. Ciascuna ruota è dotata di un sensore e una ruota fonica per il rilevamento giri che misura istantaneamente velocità e decelerazione della stessa rispetto a quella del veicolo. I sensori dialogano con una centralina idraulica a 2 canali, che attiva il sistema ABS qualora una delle due ruote deceleri bruscamente rispetto al veicolo, scongiurando il bloccaggio.

Piaggio Medley S si distingue innanzitutto per alcune finiture nero opaco, come i cerchi, i paracolpi, il tunnel centrale e il maniglione passeggero. Una sportività sottolineata anche dalle molle degli ammortizzatori verniciate in rosso, tonalità che compare anche sulle cuciture della sella e su altri particolari come la cornice della “cravatta” sullo scudo. Di serie sono presenti anche il disco freno anteriore e posteriore con profilo a margherita e pinze color oro, e il sistema di connettività Piaggio MIA. Medley S propone di serie anche la funzione bike finder attivabile da remoto. Il bike finder attiva il lampeggio degli indicatori di direzione per individuare facilmente il proprio veicolo nei parcheggi più affollati. Tre le varianti cromatiche, abbinate a sella e interni neri: Bianco Luna, Grigio Materia e Nero Meteora, quest’ultimo opaco.

Il sistema di connettività Piaggio Mia, proposto di serie su Medley S, permette di collegare tramite Bluetooth lo smartphone al sistema elettronico di bordo di Piaggio Medley. Una volta collegato il proprio smartphone a Piaggio Medley - associandolo al veicolo tramite la App Piaggio dedicata, scaricabile su App Store o Google Play - sulla strumentazione vengono visualizzate tutte le notifiche relative alle chiamate in entrata e ai messaggi. Il sistema permette di gestire le telefonate attraverso il pulsante Mode sul blocchetto comandi destro e di sfruttare i comandi vocali dello smartphone per effettuare chiamate o riprodurre musica, attivando una playlist. Oltre alle funzioni di gestione chiamate e musica, la piattaforma multimediale Piaggio MIA consente di visualizzare sullo smartphone, tramite l’App dedicata, un’ulteriore serie di informazioni sul tragitto fatto e sullo stato di funzionamento del mezzo, oltre a un sistema di salvataggio della posizione allo spegnimento del quadro che agevola il ritrovamento dello scooter. L’applicazione è anche in grado di indicare i giri motore, la potenza e coppia erogate istantaneamente, il consumo istantaneo e medio, il voltaggio della batteria e una valutazione dello stile di guida. Tutti i dati sono registrati dalla App e possono essere consultati direttamente sullo smartphone tramite statistiche riassuntive per ogni viaggio e intuitive infografiche. L’App permette inoltre di localizzare i centri di assistenza Piaggio e integra uno scadenziario configurabile per ricordare gli interventi di manutenzione programmata.

Il nuovo Piaggio Medley è disponibile in due differenti allestimenti: Medley e Medley S, quest’ultimo caratterizzato da finiture più sportive. Piaggio Medley predilige colori più classici, quali Bianco Luna e le due tinte metallizzate Nero Abisso e Blu Orione. Tali colorazioni sono abbinate a sella marrone e finiture bronzo opaco (maniglione passeggero, paracolpi, tunnel centrale e cornice strumentazione). I cerchi ruota sono in color grigio argento.

Piaggio Medley 125/150
MotoreMonocilindrico 4 tempi Piaggio i-get con sistema “Start & Stop”
Cilindrata124,7 cc155,2 cc
Alesaggio / Corsa52 mm / 58,7 mm58 mm / 58,7 mm
Potenza max11 kW a 9.000 rpm12,1 kW a 8.750 rpm
Coppia max12 Nm a 6.500 rpm15 Nm a 6.500 rpm
DistribuzioneMonoalbero a camme in testa (SOHC) a 4 valvole
RaffreddamentoA liquido
AlimentazioneIniezione elettronica
LubrificazioneA carter umido
AvviamentoElettrico
CambioVariatore automatico di velocità CVT con asservitore di coppia
FrizioneAutomatica centrifuga a secco
TelaioStruttura monoculla in tubi acciaio con rinforzi in lamiera stampata
Sospensione anteriore Forcella telescopica idraulica, corsa 88 mm
Sospensione posteriore Doppio ammortizzatore idraulico a doppio effetto, regolabile nel precarico molla su 5 posizioni, corsa 76 mm
Sistema frenanteABS a due canali Bosch 10.0
Freno anterioreA disco Ø 260 mm, con pinza a doppio pistoncino flottante 2x Ø 25,4 mm
Freno posterioreA disco Ø 240 mm, con pinza a doppio pistoncino flottante 2x Ø 22 mm
Pneumatico anterioreTubeless 100/80-16”
Pneumatico posterioreTubeless 120/70-14”
Altezza sella799 mm
Passo1.395 mm
Peso a secco136 Kg
Capacità serbatoio carburante7 litri (di cui 1,5 litri di riserva)
Consumi (ciclo WMTC)41,5 km/l41 km/l
Emissioni di CO259 g/km59 g/km
OmologazioneEuro 4
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli