Statistiche web
02 May 2011

Piaggio: nel primo trimestre 2011, 351,7 milioni di ricavi (+3,3%)

Positivi tutti gli indicatori economici del Gruppo Piaggio nel primo trimestre del 2011 rispetto al 2010, nonostante il calo della domanda. Lo sviluppo punta sui veicoli ecologici

Piaggio: nel primo trimestre 2011, 351,7 milioni di ricavi (+3,3%)

 

Nella foto, il Piaggio NT3, il concept di un veicolo da trasporto persone destinato ai mercati asiatici

 

Ricavi € 351,7 milioni (340,6 mln nel 1° trimestre 2010), 149.000 unità vendute (143.700 nel 1° trimestre 2010), risultato operativo € 12,2 milioni (11,3 mln nel 1° trimestre 2010), utile netto € 3 milioni (2,9 mln nel 1° trimestre 2010), indebitamento finanziario netto a € 406,4 milioni (-16,2 milioni rispetto a 1° trim. 2010): sono solo alcune delle cifre emerse nel corso del Consiglio di amministrazione che si è svolto a Mantova a fine aprile. Numeri in positivo nonostante il decremento della domanda di due ruote che a livello europeo ha fatto segnare un -6,6% per gli scooter e un -2,3% per le moto. In questo contesto, l’azienda è riuscita a mantenere le sue quote di mercato (-4,5% per i due ruote, +16,3% per i veicoli commerciali) ma anche ad ottenere buoni risultati da una strategia di globalizzazione degli investimenti.

 

Per il 2011, gli obiettivi di Piaggio fanno perno sui mercati asiatici (ricordiamo, ad esempio, il concept NT3 studiato espressamente per quelle aree) sia con scooter che veicoli commerciali leggeri. Inoltre, si lavorerà sul rinnovamento della gamma (scooter, moto, veicoli commerciali) con particolare attenzione allo sviluppo di motorizzazioni a ridotti consumi e basso o nullo impatto ambientale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA