Piaggio MP3 Yourban 300: test

Lo Yourban è più agile e leggero rispetto all’MP3 conosciuto, ha volumi meno importanti ed è stato completamente ridisegnato. Piace, perché è molto più rapido a seguire i movimenti del pilota.

Piaggio mp3 yourban 300: test

Milano - Si chiama Yourban, ed è l’ultimo nato della famiglia MP3. Arriverà a febbraio nelle concessionarie, dove affiancherà i modelli attualmente in gamma; rispetto all’MP3 tradizionale avrà un prezzo inferiore (ancora da confermare, ma nell’ordine di 500 euro in meno). Sarà disponibile nelle cilindrate di 125 e 300 cc. L’abbiamo provato in anteprima sulla pista di collaudo Piaggio, con la cubatura maggiore. Prima di dirvi come va, però, lo presentiamo. Come si evince dal nome, si tratta di una versione dedicata alla città. Lo Yourban è più agile e leggero rispetto all’MP3 conosciuto, ha volumi meno importanti ed è stato completamente ridisegnato. Appare snello e meno “serioso”, ma conserva un vano sottosella in grado di ospitare due caschi full jet.

 

In movimento risalta la sensazione di maggior agilità: soprattutto nelle manovre a velocità contenuta, quali lo slalom tra vari ostacoli, il nuovo tre ruote è molto più rapido a seguire i movimenti del pilota rispetto all’MP3 “standard”. Piega, curva e si rialza naturalmente, con un’immediatezza vicina a quella di uno scooter tradizionale (con il plus della grandissima aderenza offerta dalla doppia gomma anteriore). Insomma, migliora laddove l’MP3 tradizionale si mostra un pochino impacciato: nel traffico. A fronte di questa maggior attitudine cittadina, lo Yourban è meno a proprio agio del fratello una volta lontano dalla città, pur risultando un filo più pronto a livello di motore: meno confortevole e protettivo, ha anche una capacità di carico inferiore. Potetrete leggere la prova completa sul numero Motociclismo di febbraio.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA