Phillip Island, giorno 2: Melandri (Kawasaki) abbassa il tempo, Capirossi (Suzuki) convinto della moto

Marco Melandri sta andando forte con lo sviluppo della moto: prende sempre più confidenza e ha migliorato il suo tempo, scendendo dagli 1’32”5 del primo giorno, a 1’31”8 nel secondo giorno. Ma le cose si mettono per il verso giusto anche per Loris Capirossi: ha girato in 1’29”7, meglio del giorno precedente e sotto il record della pista in gara di 1’30”0, fatto a ottobre da Hayden.

Kawasaki e Melandri





Phillip Island (Australia) 27 novembre 2008
- Forse Marco Melandri aveva ragione quando diceva che il team Kawasaki lo avrebbe messo nelle condizioni di lavorare meglio e forse è sulla buona strada per farlo: nel secondo giorno di test a Phillip Island ha abbassato il suo tempo di circa 7 decimi, facendo segnare un 1’31”8, rispetto gli 1’32”5 di martedì. Il 26enne italiano ha fatto 64 giri di pista, poi si è dovuto fermare a causa di un’uscita di pista nella quale si è distrutta la moto, fortunatamente senza conseguenze per Marco. Le condizioni meteo non erano delle migliori e ad un certo momento si sono dovuti interrompere i test, a causa della pioggia battente. Melandri ha provato la moto con il nuovo telaio, di cui il collaudatore Olivier Jacque aveva fatto lo shake down il giorno prima, sul circuito di Phillip Island. John Hopkins è ancora alle prese con i dolori al ginocchio e alla caviglia, che compromettono i suoi test. La placca che fissa la riduzione della frattura alla caviglia gli causa diversi fastidi. Nonostante ciò, l’americano ha fatto 51 giri di pista, concentrandosi prevalentemente sul test degli pneumatici Bridgestone. Hopkins ha girato in 1’32”5.

Suzuki e Capirossi



Anche in Casa Suzuki comincia a vedersi un po’ di luce in fondo al tunnel dell’inefficienza tecnica del motore di Hamamtsu. Dopo il “viaggio” fatto da Loris Capirossi e Chris Vermeulen nella sede del Reparto corse della Suzuki, in Giappone, a Phillip Island Capirex ha fatto 60 giri di pista ed è stato il più veloce della giornata, con un tempo di 1’29”7, migliorando parecchio rispetto al giorno precedente, in cui aveva realizzato un crono di 1’31”5 e scendendo sotto al record in gara segnato da Nicky Hayden nel GP di Australia di ottobre con 1’30”0. Capirossi si è detto si è detto soddisfatto dei progressi fatti e dello stato di sviluppo del nuovo motore della GSV-R 2009. Vermeullen ha, invece, fatto 80 passaggi dal via ed il suo miglior tempo è stato di 1’30”3, sei decimi sopra il veterano italiano.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA