Chaz Davies: “Metà pedaggio in autostrada per le moto? Ottima idea”

La petizione di Motociclismo per abbassare i pedaggi autostradali per le moto è un successo (CLICCA QUI PER FIRMARE). E ora ha un nuovo sostenitore: Chaz Davies. Il pilota ufficiale Ducati, incontrato alla presentazione del nuovo X-Lite X-802RR Replica C. Davies Imola, ha apprezzato l'iniziativa e ha attaccato uno dei nostri adesivi al suo casco. Poi ci ha parlato delle autostrade gallesi...

"giusto che auto e moto abbiano un diverso trattamento", parola di Chaz Davies

Mentre la nostra petizione (FIRMATE QUI) raccoglie sempre più adesioni e mentre non accenna a diminuire l'invio da parte vostra delle foto con gli adesivi alla mail casellobalzello@edisport.it e sui nostri canali social con l'hashtag #metapedaggio, la nostra campagna in favore della riduzione del pedaggio autostradale per le moto vede la partecipazione e il sostegno da parte di un personaggio d'eccezione: Chaz Davies. Abbiamo infatti avuto l’occasione, presso la sede del Nolangroup e in occasione della presentazione del nuovo casco X-Lite X-802RR Replica C. Davies Imola (qui le immagini), di parlare al pilota gallese della nostra campagna, chiedendogli di... diventare dei nostri. Chaz, dopo aver attaccato un adesivo al suo casco race replica, ha espresso apprezzamento per l'iniziativa e ci ha raccontato come funzionano le autostrade in Galles:

“Nel mio paese non esiste, come in Italia, una tassa da pagare ogni volta che si attraversa un casello; il nostro sistema prevede un unico pagamento valevole per l’intero anno, durante il quale la circolazione è libera. Penso sia un’ottima idea quella di Motociclismo, voi avete un biglietto da ritirare e dovete pagare ingressi e uscite, penso sia giusto che auto e moto abbiano un diverso trattamento”.

#metapedaggio: La campagna

Come sapete con Motociclismo di giugno è iniziata la nostra campagna “attacca l’autostrada”, contro i pedaggi autostradali troppo cari per le moto. Motociclismo, Ancma e FMI chiedono di rivedere i criteri che stabiliscono i pedaggi per le varie classi di veicoli, ristabilendo il pedaggio dedicato solo a moto e scooter, così come esiste già per furgoni, camion e autoarticolati e com’era prima del 1° gennaio 1991.

Allegati al numero di giugno ci sono 9 adesivi con cui fare “guerrilla marketing”, magari scattando una foto e inviandocela a casellobalzello@edisport.it. L’autore della foto più originale (cliccando qui trovate quelle già ricevute) potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno (cliccate qui per i dettagli).

QUI TROVATE INVECE IL FORM PER FIRMARE LA PETIZIONE ON-LINE.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA