di Marco Gualdani - 04 dicembre 2013

Pedrosa cambia manager. Puig diventa supervisore HRC

Nel 2014 non solo Valentino farà a meno del suo punto di riferimento nel box. Anche il piccolo spagnolo non avrà più al fianco il suo storico mentore

Pedrosa cambia manager. puig diventa supervisore hrc

È stata ufficializzata la notizia del passaggio di Alberto Puig dalla figura di manager di Pedrosa a quella di supervisore per conto della HRC nell’Asia Talent Cup, con il compito di coltivare e scovare nuovi talenti in un mercato sempre più importante per le Case motociclistiche. Sembra che sia stato proprio Pedrosa a dare l’ultima parola su questa questione, avallando la scelta della Honda, invece di opporsi: “Mi ha dato così tanto che ora è il momento di cambiare un po’ il nostro rapporto” ha dichiarato Dani in proposito.

 

Il RAPPORTO TRA I DUE

In fondo questa è una soluzione che va bene a entrambi. Pedrosa non avrà più al fianco un personaggio così ingombrante, mentre Alberto è stato formalmente promosso con incarichi più pregnanti. Il rapporto tra i due è iniziato agli albori della carriera di Dani e si è fatto molto più concreto al momento del passaggio dello spagnolo alla MotoGP nel 2006. In molti casi è emerso come la forte personalità di Puig abbia più volte condizionato l’andamento di Pedrosa in positivo, ma spesso anche in negativo. Il 2014 prende, così, una piega diversa per Dani che si troverà libero di camminare con i suoi passi e diventa interessante scoprire se e quanto questo inciderà sulle sorti del campionato, se lo renderà più vulnerabile agli attacchi degli avversari o se, al contrario, ne tirerà fuori un carattere forse fin troppo contaminato dalle idee oppressive del vecchio manager.

 

QUELLA VOLTA AL SACHSENRING

Uno degli episodi più clamorosi della loro spinosa collaborazione è il GP del Sachsenring del 2008. Pedrosa era in piena corsa per il titolo e comandava la gara sotto il diluvio universale. Nonostante avesse la situazione totalmente sotto controllo, con i rivali Rossi e Stoner più in difficoltà, Puig continuava a segnalargli dai box dei distacchi inesistenti, sempre più a svantaggio dello spagnolo, che si mise a forzare e finì per terra, distruggendosi una mano e buttando all’aria una grossa occasione. Pedrosa è anche l’unico, assieme a Dovizioso, a non aver mai vinto un titolo nella top class con i colori HRC da quando ha messo piede nella MotoGP. Il 2014 diventa, così, un anno di importanza cruciale per la sua vita sportiva e personale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news