di Beppe Cucco - 06 aprile 2019

Anche a Genova arrivano le pattuglie in moto anti-smartphone

Vigili urbani della Polizia Locale di Genova, in moto in borghese, controlleranno e sanzioneranno in tempo reale chi utilizza il cellulare mentre è al volante
1/9 La "moto civetta" della Polizia Municipale di Torino in pattuglia anti-smartphone

Durante una conferenza stampa dell'assessorato alla Sicurezza del Comune di Genova e della Polizia Locale sono stati presentati i dati relativi alle infrazioni commesse nel capoluogo della Liguria. Le multe per guida pericolosa nel bimestre gennaio-febbraio 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018 sono quasi triplicate (da 603 a 1.676), aumentate di oltre il 400% anche le sanzioni per il superamento dei limiti di velocità, passate da 92 a 520.

Sono aumentate, anche se in maniera più contenuta, le sanzioni per chi guida utilizzando il cellulare (da 200 a 269). Per cercare di debellare questa pericolosa abitudine, come già succede in altre città (nelle foto in alto la nostra esperienza al fianco dei vigili di Torino), anche la Polizia Locale di Genova ha deciso di sperimentare nella zona del centro le pattuglie “antismartphone”. Vigili urbani, in moto in borghese, controllano e sanzionano in tempo reale chi utilizza il cellulare mentre è al volante. Secondo il comandante della Polizia Locale del Comune di Genova, Gianluca Giurato, già in poche ore di test si sono registrati risultati molto importanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news