di Beppe Cucco
- 30 November 2020

Patente e carta d’identità, scadenze rinviate al 2021

Tutte le patenti rilasciate in Italia con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 30 dicembre 2020 manterranno la propria validità fino ad aprile 2021. Attenzione, però, per chi deve andare all’estero

1/8

La Commissione Affari Costituzionali del Senato, con un emendamento all'ultimo DL Covid, ha approvato la proroga della scadenza di tutti i documenti di riconoscimento (carta di identità e patente) fino al 30 aprile 2021. Ciò significa che tutte le patenti rilasciate in Italia con scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 30 dicembre 2020, che inizialmente erano state prorogate fino al 31 dicembre 2020 per via della pandemia di Coronavirus, adesso sul territorio italiano manterranno la propria validità fino a tutto aprile 2021, senza bisogno che siano rinnovate. Il provvedimento vale per tutta Italia, e non solo per le zone rosse.

Attenzione, però, per chi deve recarsi all’estero. Per condurre un veicolo al di fuori di confini nazionali, occorrerà tener conto della disposizione di cui all'art. 2 del regolamento UE 2020/698, secondo il quale tutte le patenti di guida scadute durante il periodo di stato di emergenza Coronavirus sono prorogate di validità per un periodo di sette mesi dalla data di scadenza.

Discorso simile per la carta d’identità. La sua scadenza è stata sì prorogata in Italia, ma per quanto riguarda l'espatrio la validità resta quella indicata sul documento.

Restando in tema di patenti, vi ricordiamo che con l’entrata in vigore del Decreto Semplificazioni cambia la modalità di notifica della decurtazione dei punti della patente, che ora avverrà via mail o attraverso l’app. Novità anche per quanto riguarda il libretto di circolazione.

Qui trovate tutti i dettagli in merito.

1/2

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli