Patente a punti: a luglio, bonus per due patentati su tre

Saranno 26 milioni i patentati d’Italia che a luglio riceveranno il bonus previsto per chi non ha commesso infrazioni con decurtazione di punti negli ultimi due anni

Patente a punti: a luglio, bonus per due patentati su tre

 

Per tutti i patentati giudiziosi (o fortunati), il 1° luglio arriva il bonus previsto per chi negli ultimi due anni non ha commesso alcuna infrazione che prevedesse decurtazione di punti dalla patente. Bonus biennale che aumenta automaticamente il “saldo” di due punti: questa norma, entrata in vigore nel 2005, ha consentito a molti automobilisti di accrescere il margine di sicurezza sulla propria patente: i più virtuosi – quelli che dal 2003 ad oggi non hanno mai commesso infrazioni con decurtazione – arriveranno a ben 28 punti. E, sempre costoro, nel 2013 raggiungeranno il massimo punteggio accumulabile di 30 punti.

 

I patentati che riceveranno il bonus sono quasi 26 milioni, come informa Il Sole 24 Ore oggi in edicola, e rappresentano il 72% delle patenti attive. Al di là della media, la percentuale maggiore di patenti intatte la si riscontra nelle nuove province sarde mentre i meno virtuosi risiedono in alcune zone emiliano-romagnole. Qui si trovano anche i più “decurtati”: i bolognesi hanno perso nell’ultimo biennio 60 punti ogni 100 patenti contro una media nazionale di 37.

 

Per conoscere il vostro “saldo punti”, potete chiamare il numero (non  verde e raggiungibile solo da utenza fissa) 848 782 782; oppure, registratevi sul sito www.ilportaledellautomobilista.it.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA