Passione Moto 2011: alla Fiera di Padova, sabato 5 e domenica 6 marzo

Questo fine settimana, si terrà la prima edizione di Passione Moto, un Salone in cui potrete ammirare l’epopea della motocicletta, dalle origini a oggi. Ci sarà anche Motociclismo con il suo stand e due iniziative eccezionali, da non perdere.

PASSIONE MOTO 2011

 

PadovaPassione Moto 2011: è in programma questo fine settimana, sabato 5 e domenica 6 marzo, alla Fiera di Padova. Ci saremo anche noi di Motociclismo, che avremo uno stand, dove, nella giornata di sabato, potrete ammirare due leggendarie moto da competizione, la MV Agustadi Giacomo Agostini e la Benelli di Renzo Pasolini, a ricordo delle memorabili sfide degli anni Sessanta tra i due grandi campioni.

 

Sono due gli eventi che abbiamo programmato per coinvolgere gli appassionati. Il primo prevede un incontro con Carlo Perelli, una vita a Motociclismo e oggi direttore di Motociclismo d’Epoca, che spiegherà e racconterà gli anni delle sfide tra Agostini e Pasolini, illustrando anche la tecnica delle loro moto. Il secondo offrirà l’opportunità di seguire un corso di manutenzione per moto d’epoca e fare luce sulla procedura delle reimmatricolazioni.

 

 

Ai lettori di Motociclismo è riservata l’opportunità di farsi scattare una foto accanto alla Ducati Demsosedici GP11 di Valentino Rossi, donando 10 euro in beneficienza. Clicca qui per sapere come.

 

Passione Moto è un evento organizzato da Intermeeting. Alla rassegna padovana, potrete ammirare l’epopea della motocicletta, dalle origini a oggi, in molti suoi aspetti con mostre tematiche di grandissimo interesse. Sarà riservato uno spazio anche al settore custom e d’epoca. Non mancheranno preparatori e restauratori, club di marca, ricambistica, accessori e abbigliamento da moto.

 

Per saperne di più potete visitare ognuno dei sommari di questo articolo, dove troverete le informazioni sui principali settori della mostra e le indicazioni su come arrivare, gli orari del Salone e i prezzi dei biglietti.

CUSTOM: DI TUTTI I TIPI

Il settore Custom, realizzato con la collaborazione della società Terre di Moto srl e Bikers Life, proporrà una esposizione di qualche decine di Special di altissimo livello in rappresentanza di tutti i generi: Freestyle, Metric, Modified Harley-Davidson, Old Style, Streetfighter & Sport Bike, Café Racer e Bagger. Tutte le moto esposte sono esemplari unici, nati dalla passione e dalle capacità dei loro Customizer, che nelle loro officine ormai situate in tutta Italia, isole comprese, come dei sarti "cuciono" addosso ai loro proprietari le moto che hanno sempre sognato. In quest'area si potranno trovare inoltre gli stand di diversi professionisti del settore ed aziende produttrici di accessori.

LE INGLESI CHE CORREVANO

Saranno presenti a Passione Moto le splendide mono e bicilindriche che hanno dato lustro all’industria britannica per decenni. Una collezione che vanta modelli come la rara AJS del 1933 restaurata in Inghilterra dall’ex campione Sammy Miller. Il modello è un competition  K10  40, albero a camme in testa, di 500 cc. Di questi esemplari ne rimangono in circolazione forse una decina. Ci sarà anche la Norton International degli anni Trenta con albero a camme in testa, antenata della leggendaria Manx, e plurivittoriosa al Tourist Trophy.

DUCATI: DALLA STRADA ALLA SBK

Una campionessa si farà largo nell’area dedicata al mondo Ducati: la mitica 888 che ha dominato il mondiale SBK su una delle piste più impegnative d’Europa.Per non parlare della Ducati 750 F.1, la moto che riportò l’interesse degli addetti ai lavori e appassionati alla Marca grazie a un design prorompente: il modello presenta i caratteri identificativi nella ciclistica che da lì in avanti hanno contraddistinto ogni Ducati. Un modello unico, nella linea della carenatura, da risultare splendidamente fuori dal mucchio. Altra grande protagonista la Pantah TT2, realizzata artigianalmente in collaborazione tra reparto corse e la NCR. L’esemplare fu cavallo di battaglia di Tony Rutter, il pilota britannico che conquistò il titolo mondiale di categoria per quattro volte. Si potrà inoltre ammirare anche il Pantah dell’ingegner Taglioni che nel lontano 1985, con un telaio Cagiva, affrontava la massacrante Parigi-Dakar vincendo addirittura quattro tappe. I visitatori potranno rifarsi gli occhi con la Ducati Scrambler, una moto fuori dalle regole che oggi potremmo definire un enduro, ma che arrivò sul mercato con più di dieci anni di anticipo; un connubio piacevole tra la scuola motociclistica americana e quella europea.

LAVERDA SFC 750 REGINA ENDUCRANCE

Un grande spazio verrà dato alla collezione delle moto Laverda,  storica marca veneta nata negli anni 50 e rimasta caposaldo della storia motociclistica italiana. Durante Passione Moto si potrà ammirare la SFC 750 prima serie costruita nel 1971 nel classico colore arancione. Grazie a questa particolare tinta nacque e si diffusa la leggenda che a causa di un accidentale imprevisto nella fornitura della vernice l’azienda fu costretta ad utilizzare la vernice normalmente impiegata per le macchine agricole. In realtà, la scelta del color arancione era una vera e propria strategia aziendale per dare una tinta di marca nelle corse. La SFC 750 uscì sul mercato ad un costo elevato e una limitatissima produzione, fu così che molti provvidero a un restyling casalingo delle SF stradali con serbatoi, cupolini, selle e pedane aftermarket.

CAFE RACER IN GARA

Una giuria selezionata, un contest di alto livello a cui parteciperanno le migliori Cafè Racer italiane. Un nuovo concetto di moto che sta prendendo piede nel Bel Paese, bicilindriche da strada artigianali nate da una moda britannica degli anni sessanta. I giovani che possedevano una motocicletta iniziarono a modificarla ampiamente, soprattutto a livello di estetica. Il nome Café nasce dagli omonimi locali, davanti ai quali si radunavano i proprietari di queste special sportive. A Passione Moto si potranno ammirare modelli caratterizzati da una serie di modifiche estetiche, atte a valorizzare l'idea di velocità.

LE PIÙ BELLE KTM

Una panoramica a 360° della storia della KTM, in rassegna i modelli più significativi dagli anni Settanta ad oggi. I visitatori potranno ammirare una KTM 125 Penton, una KTM 340 del 1978, una KTM 340 del 1979, una KTM 250 del 1988, una KTM 350 del 1989, una KTM 250 del 1992 e una KTM 250 del 1997. Inoltre una replica fedelissima della famosa KTM da rally utilizzata da Fabrizio Meoni nell’edizione del 2005 della Parigi Dakar che gli fu fatale. Fino alla KTM 350 SX-F che ha portato il siciliano Antonio Cairoli alla vittoria del campionato del mondo 2010. Per concludere un nuovissimo modello realizzato nel 2011.

30 ANNI DI BMW GS

Dedicata alla mitica GS. In mostra i principali modelli stile Parigi Dakar, Granturismo, personalizzati ad hoc per viaggi intorno al mondo. Circa 15 esemplari esposti, uno diverso dall’altro, che faranno la storia della GS in tutti i suoi aspetti.

ORARI E BIGLIETTI

 

Gli orari
sabato 5 e domenica 6 marzo 2011 dalle ore 9.00 alle 19.00.

Quanto costa
Biglietto intero: 14 euro
Biglietto ridotto: 10 euro
bambini entro i 12 anni: biglietto omaggio
ragazzi dai 13 ai 17: biglietto ridotto
invalidi oltre 80% con accompagnatore: biglietto omaggio
invalidi inferiori all´80% senza accompagnatore: biglietto ridotto.
Le casse apriranno alle ore 8.30. 

Per tutti i tesserati FMI è previsto uno sconto di 4 euro sul prezzo del biglietto.

 

Per informazioni

Intermeeting Srl, Via Fornace Morandi, 24 - 35133 Padova
Tel +39 049 7386856, Fax +39 049 9819826, info@passionemotoexpo.it

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA